Comandini: con Achille Lauro blockchain entra nel mondo musicale

·1 minuto per la lettura
featured 1419466
featured 1419466

Roma, 7 lug. (askanews) – “La tecnologia blockchain sta portando una verra e propria rivoluzione trasversale a tutti i settori che conosciamo. Prima dal punto di vista finanziario con criptovalute e bitcoin, poi dal punto di vista industriale. Adesso è il momento dell’enorme patrimonio culturale che abbiamo: i nostri artisti, i nostri talenti. Cantanti, musicisti, pittori, stanno utilizzando gli NFT e la blockchain per portare un valore unico ai loro asset. In questo MK3 ed Achille Lauro sono stati precursori nel mondo della musica e sono sicuro che nei prossimi mesi tantissimi altri cantanti si uniranno a questa rivoluzione. È il momento della blockchain”. Così Gian Luca Comandini, uno dei maggiori esperti italiani di blockchain che da anni porta avanti la discussione su questo tema nelle sedi istituzionali e accademiche ed è consulente di multinazionali, imprenditori e politici, sull’accordo siglato con MK3 e Achille Lauro.

Comandini è tra i fondatori di AssoBit, l associazione italiana delle imprese e degli imprenditori che operano con la tecnologia blockchain, e fondatore e membro del CdA di Blockchain Core, una delle società di sviluppo e consulenza blockchain più attive del Paese, oltre ad essere proprietario di Cointelegraph Italy, uno dei portali di informazione più autorevoli del settore. Nel 2020 ha scritto “Da Zero alla Luna”, un libro sulla tecnologia blockchain che dopo appena 48 ore era già Best Seller nella categoria “Economia” e ad oggi è il libro italiano più venduto del settore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli