Come combattere l'acne con ingredienti di origine naturale

·4 minuto per la lettura
brufoli
brufoli

L’acne è un problema diffuso che non riguarda soltanto gli adolescenti in tempesta ormonale, ma può colpire anche gli adulti. La pelle acneica è solitamente una pelle grassa che si riveste di foruncoli e brufoli che solitamente si infiammano causando gli antiestetici gonfiori arrossati se abbiamo a che fare con dei batteri, ma anche punti neri o bianchi. La principale causa della sua comparsa è un eccessiva produzione di sebo, cioè la patina di grasso che riveste e protegge la nostra pelle. In alcune situazioni il sebo diventa eccessivo e va ad ostruire i pori della pelle e può riguardare qualsiasi zona del corpo, anche se più spesso ad esserne colpito è il viso. Ma quali sono i migliori integratori naturali per la pelle acneica?

Integratori naturali per la pelle acneica

Le cause dell’acne

I fattori che possono scatenare un eccesso di sebo sono molteplici:

  • Squilibri ormonali: durante il ciclo mestruale, soprattutto prima dello stesso, in gravidanza ed in menopausa, le concentrazioni ormonali possono variare molto. Tali variazioni possono portare a un aumento della produzione di sebo, favorendo la comparsa dell’acne.

  • Clima: temperature caldo umide che fanno aumentare la produzione di sudore o, inversamente, troppo secche che costringono la pelle ad un iperproduzione di sebo per compensare

  • Alcuni farmaci

  • Predisposizione genetica

  • Stress: un periodo intenso e stancante può alterare il nostro metabolismo aumentando il lavoro delle ghiandole surrenali

  • Proliferazione di batteri: i batteri che normalmente vivono sulla nostra epidermide, possono proliferare in modo anomalo ed ostruire i pori

  • Alimentazione: in alcun casi, l’acne può scatenarsi a causa di una intolleranza ad un certo cibo.

Trattare il problema su più fronti

Per trattare l’acne e favorirne la scomparsa, in genere si cerca di agire su più fronti cambiando alcune abitudini:

  • Lavarsi con detergenti neutri appositi e con acqua tiepida

  • Applicare sulla pelle prodotti non – comedogenici (creme, lozioni o make up)

  • Lasciare che brufoli e punti neri o bianchi guariscano naturalmente (per non correre il rischio di infettarli)

  • Fare attenzione alla dieta (eventualmente rivolgersi ad un dermatologo e/o dietologo)

  • Assumere degli integratori alimentari studiati appositamente per questo problema

Integratori naturali

  • Probiotici: Un’infiammazione o uno squilibrio dei batteri intestinali può essere uno dei motivi per cui la pelle sta reagendo con l’acne. Il legame tra intestino e pelle è un rapporto piuttosto rilevante per il nostro corpo. Mantenendo livelli sani di flora (batteri buoni) intestinale, si riduce l’infiammazione e i disordini sistemici. I probiotici aiuteranno a minimizzare l’infiammazione e stimoleranno i batteri buoni che dovrebbero sovrappopolare l’intestino ed espellere i batteri cattivi. È particolarmente importante prenderli se si assumono antibiotici, i quali possono alterare i batteri intestinali.

  • Vitamina A: Si tratta di un antiossidante, noto anche come “Isotretinoina Naturale”, che contribuisce al ricambio delle cellule cutanee. La Vitamina A fa in modo che i pori restino puliti e liberi dalle cellule in eccesso che li ostruiscono e causano lo sfogo. Inoltre, le proprietà antiossidanti agiscono come un antinfiammatorio per la pelle, riducendo il rossore e il gonfiore.

  • Vitamina E: La relazione tra l’acne e la vitamina E non è così ben studiata come per la vitamina A o lo zinco. Tuttavia, in uno studio recente, è stato dimostrato che i soggetti affetti da acne presentano carenze di vitamina A, E e zinco. Quindi non farebbe male assumere la dose giornaliera raccomandata di 15 mg di vitamina E. T

  • Omega-3: Questi “grassi sani” si trovano normalmente in fonti come il pesce e l’avocado, possono davvero aiutare a combattere l’acne. gli Omega 3 riducono le infiammazioni, limitando la produzione di leucotriene B4 – una molecola che causa l’acne infiammatoria. In più è stato dimostrato che dopo alcune settimane di assunzione di integratori di Omega 3, la quantità e il dolore degli sfoghi acneici si sono ridotti in gran parte dei pazienti.

  • Zinco: Alcuni studi hanno dimostrato che le persone che soffrono di sfoghi acneici tendono ad avere livelli più bassi di zinco nell’organismo. Lo zinco può aiutare a combattere i batteri che causano l’acne, a ridurre l’infiammazione, può agire come un forte antiossidante ed eventualmente ridurre l’effetto che gli ormoni hanno sulla pelle. Indicato per proteggere le cellule dallo stress ossidativo e per favorire le funzioni del sistema immunitario. Contribuisce al normale metabolismo della vitamina A e, in sinergia con la biotina, al mantenimento di una pelle normale;

  • Biotina: è una vitamina essenziale per il benessere della pelle che aiuta a mantenerne il naturale equilibrio;

  • Glutatione: o GSH, un enzima antiossidante, detossificante e immunomodulante;

  • Myo-Inositolo: forma attiva dell’inositolo (vitamina b7), è uno zucchero alcolico che viene sintetizzato dal nostro corpo ed assunto con la normale alimentazione. Utile perché un alterato metabolismo o carenza di myo-inositolo sono stati riscontrati in soggetti con un’alterata risposta nei confronti degli zuccheri, che può essere una causa dell’acne.

  • Echinacea: pianta notoriamente antinfiammatoria, antibatterica e immunostimolanti che supporta le naturali difese dell’organismo.

  • Pino marittimo francese: agisce come antiossidante

Tra gli integratori per la pelle più utili contro l’acne ci sono quelli a base di biotina, zinco, echinacea, glutatione e myo-inositolo, tutti nella stessa formula, in modo che agiscano in sinergia e siano in grado di aiutare il naturale metabolismo della vitamina A e il mantenimento dell’equilibrio della pelle.