Coronavirus: Federica Pellegrini preoccupata per il fratello a Londra

federica pellegrini

Il Coronavirus è arrivato anche nel Regno Unito. Federica Pellegrini ha rilasciato un’intervista a La Repubblica e ha confessato di essere molto preoccupata per il fratello che vive a Londra. La campionessa di nuoto ha ammesso di essere pronta anche ad andare a “riprenderlo a piedi”.

Coronavirus: Federica Pellegrini preoccupata

Fino a qualche giorno fa, l’emergenza Coronavirus sembrava un problema solo italiano. Quello che il mondo pensava si può riassumere così: la Cina ha lanciato il Covid19 e l’Italia l’ha colto al balzo. La situazione, però, è cambiata in un lampo e tutti i Paesi si sono ritrovati a combattere con un “nemico invisibile”. Il nostro caro stivale conta i morti da un mese e gli altri stati hanno iniziato da circa una settimana. Quella che sembrava una guerra di pochi, è diventata una battaglia universale. La tensione è tanta, così come la paura. Federica Pellegrini, in quarantena in Italia, ha confessato di essere molto preoccupata per le sorti di suo fratello che vive a Londra. Intervistata da La Repubblica ha confessato: “Io mio fratello sono pronta ad andarmelo a prendere a piedi per riportarlo in Italia”. Le dichiarazioni della campionessa di nuoto sono arrivate dopo il discorso scioccante di Boris Johnson e delle autorità mediche del Governo inglese sull’immunità di gregge. La sua preoccupazione, quindi, è più che giustificata. Ad oggi, il premier britannico ha cambiato leggermente i toni e ha ridimensionato quelle assurde affermazioni che hanno fatto il giro del mondo in un lampo.

Il messaggio della campionessa

Federica ha proseguito:Temo per mio fratello Alessandro che lavora a Londra dove si parla di contagio di gregge e dove il primo ministro dice di prepararsi a perdere i familiari: sono scioccata per dei discorsi così fuori di senno. Io mio fratello sono pronta ad andarmelo a prendere a piedi per riportarlo in Italia!”. La 31enne, primatista mondiale in carica nei 200 m ed europea nei 400 m, è giustamente preoccupata per le sorti del suo familiare. In conclusione, però, la Pellegrini ha voluto mandare un messaggio di incoraggiamento a tutti gli italiani. Ha dichiarato: “Sono convinta che quando ne usciremo ci servirà a essere più rispettosi e a fare anche un po’ più gioco di squadra. A sentirsi forti come italiani. Riscoprire il valore delle regole e dell’appartenere a una comunità. Siamo tutti uniti, siamo tutti insieme in questa emergenza. Teniamo duro e pensiamo positivo e aspettiamo. Non possiamo fare altro”. Federica, da brava sportiva, ha fornito a tutti un ottimo spunto di riflessione: l’unione fa la forza e dovremmo tenerlo sempre a mente.