Come funziona Acea e-mobility: l’App che semplifica la ricarica dei veicoli elettrici

·2 minuto per la lettura
acea e-mobility come funziona
acea e-mobility come funziona

Ricaricare la propria auto elettrica o plug-in hybrid non è mai stato così semplice. Acea Energia ha da poco lanciato l’App Acea e-mobility che, grazie ad accordi con altri player del settore, permette di accedere a oltre 10.000 punti di ricarica abilitati in tutto il Paese. L’applicazione è scaricabile gratuitamente da iOS Store o da Google Play.

Acea e-mobility: tutti i passaggi per ricaricare il proprio veicolo

Registrarsi è molto semplice. Bisogna inserire i propri dati o, in alternativa, accedere rapidamente tramite account social e impostare il metodo di pagamento preferito. Completata la registrazione è possibile da subito geolocalizzare la colonnina di ricarica più vicina e prenotarla gratuitamente, usufruendo della promo valida fino al 31 dicembre 2021. Attivare e controllare in tempo reale lo stato di ricarica direttamente dall’App, ciò permetterà di allontanarsi e ritornare a carica conclusa.

Acea e-mobility card: cos’è?

Tramite l’App, è possibile richiedere anche la e-mobility card, una tessera nominativa associata all’account personale. Anche la card permette un’attivazione immediata della ricarica, basterà avvicinare la card al lettore RFID della colonnina per avviare o interrompere la ricarica. Un’utile alternativa all’App in caso di batteria dello smartphone scarica.

I costi del servizio

Acea Energia offre delle tariffe fisse che differiscono per il tipo di colonnina:

  • Quick fino a 22kW: 0,40€/kWh (iva inclusa)

  • Fast (disponibili su strade statali e autostradali) fino a 43/50kW: 0,50€/kWh (iva inclusa)

Installazioni di nuove colonnine di ricarica in tutta Italia

Acea prevede inoltre di investire su una rete totalmente di proprietà. Entro l’estate 2021 saranno installate 150 colonnine di ricarica veloce nel comune di Roma e oltre 2.200 entro il 2024 in tutta Italia. La domanda di punti di ricarica è in costante crescita e, per adeguare la rete italiana a quella Europea è necessario presenziare le grandi città e le arterie di comunicazione. L’obiettivo di Acea è quindi quello di essere parte attiva della rivoluzione green dei prossimi anni.