Come funziona il settore della ristorazione in franchising e quali sono i vantaggi

·4 minuto per la lettura
ristorazione in franchising, come funziona e vantaggi
ristorazione in franchising, come funziona e vantaggi

Sono diversi i settori in franchising che riscuotono molto successo e tra questi troviamo il settore della ristorazione che gode di un fatturato complessivo di circa 2 miliardi di euro e di numerosi marchi italiani franchisor leader del settore.

Il franchising è un’ottima soluzione per tutti i neo imprenditori che decidono di aprire un’attività commerciale, in particolare per coloro che vogliono rivoluzionare un determinato ambito e diventare un punto di riferimento per i consumatori.

La ristorazione in franchising è sempre in evoluzione, anche e soprattutto a causa della grande quantità di competitors presenti sul territorio e per conquistare una posizione di successo è fondamentale essere creativi, offrire prodotti nuovi diversificati, proporre ai consumatori servizi vantaggiosi. Le varietà di soluzioni nel franchising ristorazione sono infinite: è possibile scegliere di aprire una pizzeria gourmet, un fast food, un ristorante sushi o un bar specializzato.

Franchising ristorazione: come funziona un ristorante in franchising

Le aziende franchisor offrono ai propri affiliati un modello commerciale già testato sul campo e una grande visibilità acquisita negli anni precedenti. Scegliendo la soluzione franchising significa aprire un ristorante acquisendo il marchio e l’immagine del franchisor, utilizzare il menù proposto dall’azienda e acquisire un pubblico amante del marchio.

Il franchisor assiste l’affiliato durante l’intero processo di avvio dell’attività, dalla scelta del locale alla sua apertura, si occupa di formare il personale e di pubblicizzare l’attività. L’affiliato ha diritto a ricevere tutto il supporto necessario per le procedure fiscali, commerciali e burocratiche.

Le soluzioni disponibili per un imprenditore desideroso di aprire un’attività ristorativa in franchising sono tante e comprendono attività diversificate: in base alla propria passione e all’analisi di mercato effettuata in una fase preliminare, è possibile scegliere tra soluzioni classiche come bar, pub, caffetterie e ristoranti, oppure intraprendere un percorso più specializzato e avviare un’attività innovativa come un ristorante vegano, bio, fast food di prodotti sani e così via.

Vantaggi e svantaggi di un ristorante in franchising

Aprire un’attività di ristorazione indipendente è totalmente differente dall’avviamento di un ristorante in franchising. Le difficoltà che spesso si incontrano durante la progettazione del business plan e l’iter burocratico possono compromettere l’apertura dell’attività ed è fondamentale affidarsi a dei professionisti capaci di seguire un imprenditore sin dall’inizio. Con un contratto di franchising, tutti i problemi possono essere facilmente risolti grazie al supporto del franchisor e dei consulenti esperti offerti all’affiliato.

I vantaggi offerti da un ristorante franchisor sono diversi: è possibile godere di una clientela già consolidata amante del marchio e dei prodotti offerti, ottenere facilmente un prestito da una finanziaria, grazie alla reputazione e all’esperienza del ristorante in franchising che vale come una garanzia. La gestione del menù, dei dipendenti e della formazione è totalmente a carico del franchisor che ha l’obbligo di offrire servizi efficienti e funzionali.

Gli svantaggi legati alla ristorazione in franchising riguardano principalmente l’eccessivo investimento necessario per aprire un ristorante in franchising, i costi iniziali sono dedicati principalmente all’acquisto di attrezzature necessarie per l’attività e per acquisire tutti i permessi necessari. Viene applicata, inoltre, una tassa d’ingresso fee o royalty.

Il franchisor non permette di effettuare delle modifiche al menù o un restyling del locale non autorizzato, l’affiliato deve rispettare i requisiti e le disposizioni date dalla casa madre e deve rispettare il livello di performance imposto dal franchisor, pena la revoca del contratto di franchising.

Attività di ristorazione in franchising di successo nel 2020

La ristorazione in franchising comprende due attività ristorative che negli ultimi anni hanno riscosso un notevole successo: il food delivery e i fast food.

Il mercato del food delivery in franchising gode di una crescita esponenziale, aiutata anche dalla vita sfrenata dei consumatori sempre connessi e sempre in movimento. I consumatori moderni preferiscono acquistare il pranzo o la cena d’asporto o con consegna a domicilio, da mangiare in totale relax dopo una lunga giornata di lavoro o per fare un pasto in compagnia di amici.

I fast food, a differenza degli anni passati, offrono dei prodotti che combaciano con gli interessi dei consumatori. Non è difficile, ad oggi, trovare fast food specializzati in alimenti bio, vegetariani o vegani, pesce fritto e altri prodotti esclusivi.