Come funziona la legge elettorale italiana

Un sistema misto tra proporzionale e collegi uninominali maggioritari regolerà il voto del 25 settembre. Il rischio è un Parlamento molto frammentato