Come funzionano gli spareggi per qualificarsi ai mondiali del Qatar

·2 minuto per la lettura

AGI - Per tornare a disputare i mondiali nove anni dopo il Brasile, ora l'Italia dovrà passare per le forche caudine degli spareggi in primavera: un mini-girone di quattro squadre con semifinale e finale da vincere, al limite anche ai rigori. Il sorteggio sarà effettuato il 26 novembre, primo turno il 24-25 marzo ed eventuale 'finale' il 28-29 marzo.

Gli azzurri saranno teste di serie e questo potrebbe essere un vantaggio almeno per la prima partita da affrontare.

Il regolamento 

Questo il regolamento: in Qatar sono previste 13 europee, le 10 vincenti dei 10 gironi più le tre vincenti dei playoff tra le 10 seconde più le due migliori della Nations non qualificate attraverso i gruppi.

Agli spareggi accedono 12 squadre. Teste di serie: Portogallo, Scozia, Russia, Italia, Svezia e una tra Polonia e Galles. Le altre qualificate sono Turchia (o Norvegia a 12, entrambe devono giocare una gara), Macedonia (12, gare concluse) e infine Finlandia (11, una gara da giocare) più due nazionali provenienti dalla Nations, attualmente Austria e Repubblica Ceca.

I precedenti

L'Italia ha il precedente dello spareggio vinto con la Russia nel 2018 e di quello dolorosissimo perso con la Svezia nel 2018, ma la formula era con una gara di andata e ritorno contro una sola squadra.

I mini-gironi

Stavolta le 12 squadre saranno divise in tre mini-gironi da 4 squadre, una sorta di Final Four, insomma, con un solo vincitore/qualificato. Sono tutte gare secche, la semifinale (giocata in casa della testa di serie) e poi la finalina (in caso di due teste di serie sorteggio per stabilire chi debba giocare in casa). 

Sorteggio mondiale

Il primo aprile a Doha, in Qatar, si terrà il sorteggio della fase finale dei mondiali fissata dal 21 novembre al 18 dicembre. (AGI)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli