Come pagare il bollo auto 2020: nuovo metodo unico elettronico

bollo auto 2020

Il bollo auto nel 2020 diventa elettronico.

Se ci fermiamo a pensarci su, ormai la tecnologia ha soppiantato tutto. Facciamo la spesa con la carta, riceviamo pagamenti e ne effettuiamo tramite app. Possiamo effettuare qualunque pagamento online. Tenuto conto di questo, appare sensato pensare che sia possibile pagare elettronicamente anche il bollo della propria auto in maniera elettronica, specialmente se nel 2020. Dal primo gennaio 2020 infatti, tutti gli automobilisti saranno tenuti a pagare la tassa di circolazione tramite la “Pago Pa”.

Bollo auto 2020: pagamento PagoPa

Facciamo chiarezza: Pago Pa è l’applicazione di pagamento ufficiale della Pubblica Amministrazione. Il primo vantaggio che salta in mente è il risparmio di tempo e fatica a stare dietro a noiose pratiche burocratiche, specialmente per i non residenti. Per avere il proprio bollo pagato basterà un clic.

Pago Pa non si limita ad essere un sito di pagamento online, ma esegue tutti i pagamenti in maniera standar tramite i PSP : i Prestatori di Servizio di Pagamento.

Per effettuare online il pagamento c’è la dubbia possibilità di farlo tramite sito e tramite applicazione per telefono. In questa maniera si avrà accesso a tutte le comodità dell’home banking, riconoscibile attraverso il logo di Pago PA o di CBILL ed inoltre verso gli sportelli ATM che abbiano l’autorizzazione della banca, gli uffici postali e i vari punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5.

Novità e modalità di pagamento

Ovviamente, questo del pagamento del bollo di automobili e moto è una novità, che tuttavia è contenuta nel Decreto Fiscale della manovra finanziaria di fine anno. In questa manovra è contemplata la riforma dela RC auto insieme ad immancabili controlli che evitano l’evasione fiscale.

Teniamo a mente che PagoPA offre nuovo servizi ma non è una novità assoluta. Grazie a questo servizio era già possibile effettuare molti altri tipi di pagamento: tasse, quote associative, tributi ed altro. La novità è che dal primo gennaio 2020, questo sarà l’unico modo per pagare il bollo. Rimarranno invece invariate le scadenze.