Come passeremo le feste natalizie?

·1 minuto per la lettura
covid-natale-2020-come-sara
covid-natale-2020-come-sara

Come sarà il Natale 2020 al tempo del Covid? La parola d’ordine sarà prudenza. Il governo non imporrà nessun obbligo, ma rimangono in vigore le regole di distanziamento e dell’utilizzo dei dispositivi di protezione. Dovremmo evitare di creare i grandi cenoni con parenti ed amici, soprattutto per preservare la salute delle persone più anziane.

Natale e Covid, come sarà?

Nessun grande cenone, così come eravamo abituare a imbandire negli anni scorsi. Gli invitati durante le festività natalizie saranno ristrette al nucleo familiare e agli amici più intimi. Ovviamente nessuna imposizione da parte del Governo centrale: potremo sederci a tavola con chi riteniamo più opportuno. Lasciando da parte le parentele di primo o secondo grado, se riteniamo opportuno.

Natale 2020: buon senso e prudenza

Il pensiero più preoccupante, in questo momento, è rivolto soprattutto agli anziani. Soprattutto durante la feste dovranno essere tutelati al fine di non essere esposti al rischio del contagio. Detto questo, però, non sarà esposta ufficialmente alcuna limitazione nel numero di amici e parenti da portare a tavola. Si darà spazio al buon senso di ognuno, avendo magari l’accortezza, se in presenza di persone più grandi, di fare un tampone preventivo, soprattutto a bambini e ragazzi.

Agli studenti e lavoratori fuori sede sarà, ovviamente, concesso il rientro a casa. Nonostante non sia ancora stato chiarito se, giunti a Natale, avremo ancora a che fare la divisione dell’Italia in tre aree differenti. Nessun accalco nelle stazioni o negli aeroporti, in ogni caso. Sarà possibile rientrare dalle proprie famiglie, nonostante si lavori o studi in una delle zone rosse che vietano gli spostamenti.