"La Maskne è acne da mascherina. Per alcuni è come vivere una nuova adolescenza epidermica"

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·1 minuto per la lettura
(Photo: Alan Rubio via Getty Images)
(Photo: Alan Rubio via Getty Images)

Per alcuni è come vivere una nuova adolescenza epidermica. L’uso prolungato della mascherina per difendersi dal contagio di covid-19 ha causato per alcuni la comparsa di una particolare tipologia di acne legata all’utilizzo di questo dispositivo di protezione individuale. “Maskne” - dalla fusione delle parole “mask” (mascherina in inglese) e “acne” - è il termine con il quale viene identificata questa patologia.

Schermare il volto per evitare la diffusione dei droplets resta una delle principali armi a disposizione per contenere la diffusione della pandemia di coronavirus, non è in questione dunque la possibilità di rinunciare alla mascherina per lenire gli effetti della Maskne. Come fare allora per controllarla? Lo abbiamo chiesto al dermatologo Marco Romanelli, coordinatore per la regione Toscana di SIDeMaST, Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse.

Professor Romanelli, cos’è la Maskne e come si verifica?

È una variante clinica di acne ad eziologia principalmente meccanica e dovuta all’uso prolungato di dispositivi di protezione individuale, quindi mascherine utilizzate durante la pandemia Covid-19. Le mascherine provocano un incremento della temperatura cutanea, che a sua volta incrementa il tasso di secrezione di sebo. Il microbioma della cute del volto si modifica per la variazione di questi parametri oltre alla variazione del ph cutaneo.

Chi colpisce maggiormente?

Principalmente soggetti che presentano già una patologia cutanea del volto come acne, dermatite seborroica, rosacea, dermatite periorale. Inoltre colpisce prevalentemente personale sanitario costretto ad utilizzare le mascherine per periodi prolungati causa i turni di lavoro in reparti Covid.

Come riconoscerla e distinguerla da altri sfoghi?

Si riconosce dalla presenza di lesioni elementari che la contraddistinguono e...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.