Come spiegare il coronavirus ai bambini: quanto e cosa dire

Come spiegare il coronavirus ai bambini: quanto e cosa dire

Milano, 18 mar. (askanews) – Come spiegare il coronavirus ai bambini? Quanto e cosa dire? Un dubbio che assale molti genitori in questo momento e che abbiamo girato alla dottoressa Isabel Fernandez, presidente dell’associazione Emdr Italia, che riunisce migliaia di terapeuti ed è scesa in campo in questi giorni per dare sostegno psicologico alla popolazione.

“I bambini hanno bisogno di sapere cosa sta succedendo, hanno bisogno di informazioni chiare e vere, quindi il compito dei genitori ed educatori è quello di spiegare e mettere in parole quello che stiamo vivendo e quale è la situazione concreta”, ha detto. “Bisogna spiegare quello che si sa e quello che non si sa, perché loro hanno bisogno di un adulto che faccia un po’ da mediatore, che metta in parole e spieghi per loro quello che è la realtà. In questo modo si dà possibilità al bambino di far domande, di parlare delle sue paure, di chiarire di più, per poterlo consolare e rassicurare”.

“Non possiamo promettere cose che non sappiamo, bisogna aggiornarli man mano che le cose succedono”, ha concluso.