“Come uccidere tuo marito”, l’autrice accusata… di aver ucciso il marito

Nancy Crampton Brophy (in piedi) è accusata di aver trasformato quello che era un gioco di stile, un pamphlet ironico e assurdo in realtà. (Credits – Facebook)

Nel 2011 aveva scritto un saggio dal titolo eloquente: “Come uccidere tuo marito”. Nancy Crampton Brophy aveva messo nero su bianco un testo ironico, nel quale spiegava come fossero infedeltà, relazione violenta e avidità le motivazioni che possono spingere a uccidere il coniuge e a giustificare l’omicidio. E non era il primo libro sul tema, perché la donna aveva già pubblicato altri libri dai titoli eloquenti: “Il marito sbagliato” e “L’amante sbagliato”.

Ma ora Nancy Crampton Brophy è accusata di aver trasformato quello che era un gioco di stile, un pamphlet ironico e assurdo in realtà. Sì, perché Nancy è accusata proprio di aver ucciso suo marito, Daniel Brophy. L’uomo, uno chef di 63 anni, è stato ucciso a colpi di pistola mentre si trovava all’Oregon Culinary Institute lo scorso 2 giugno. Ad annunciarlo la stessa donna, che su Facebook pubblicava un coccodrillo in onore dell’amato coniuge. “Per i miei amici e parenti di Facebook, ho notizie tristi da comunicarvi. Mio marito e il migliore amico, lo chef Dan Brophy, è stato ucciso ieri mattina. Per quelli di voi che mi sono vicini e sentano il desiderio di chiamarmi, avete ragione, ma faccio fatica a dare un senso a tutto in questo momento” scriveva la donna.

Un coccodrillo che non ha convinto la polizia dell’Oregon che ora accusa Nancy Crampton Brophy dell’omicidio e l’ha arrestata l’altro giorno, tre mesi dopo la morte del marito. E pensare che la donna, 68 anni, nel suo libro scriveva che pur pensando spesso all’omicidio non credeva di essere in grado di mettere in pratica i suoi pensieri. Soprattutto, come raccontava ironicamente, perché non voleva “preoccuparsi di sangue e cervello schizzati sulle pareti”. Forse per questo il marito non è morto in casa, ma all’Oregon Culinary Institute, dove l’omicida non deve certo preoccuparsi di sangue e cervello.