Come valorizzare un appartamento piccolo grazie alla luce giusta

illuminazione appartamento piccolo
illuminazione appartamento piccolo

A chiunque sia capitato di cercare casa – da affittare o da comprare – avrà di certo letto moltissimi annunci. Uno dei principali denominatori comuni degli annunci è la parola “luminosità”. La maggior parte delle persone, infatti, non dà priorità ad una casa grande, ma è molto importante che sia luminosa. Un aspetto, quello dell’illuminazione in casa, che è possibile valorizzare anche negli ambienti più piccoli. Poco spazio non è sinonimo di buio, e sarà dimostrato nel paragrafo che segue.

Molta luce in poco spazio? Si può

In base alle proprie esigenze e al proprio budget, è possibile mettere in pratica alcuni escamotage per far sembrare più grandi e luminose le stanze del proprio monolocale o bilocale. Tra le molte strategie più apprezzate e più economiche da realizzare, vi è la scelta dell’illuminazione per gli interni. Non importa quali siano le dimensioni e la divisione degli spazi dell’appartamento: con i giusti accorgimenti sull’illuminazione, si riuscirà a dare quel tocco di luminosità in più che servirà a valorizzare ogni angolo della casa.

Posiziona molti punti luce

Il primo passo è quello di individuare gli spazi in cui inserire i punti luce, in modo da far entrare più luce possibile da più direzioni. I trend più in voga prevedono l’utilizzo di faretti a LED da soffitto, di strip LED, di lampade di design, come le lampade a incasso, le lampade da tavolo o le lampade da terra. Se i soffitti sono bassi, ad esempio, è sconsigliato scegliere dei lampadari che pendono, poiché riducono ulteriormente l’altezza a disposizione; piuttosto, è molto meglio applicare delle lampade a parete, le cosiddette applique, o dei faretti (sono molto apprezzati quelli a scomparsa) lungo tutto il perimetro del soffitto. Queste tipologie favoriscono l’illusione che ci sia più spazio, più altezza, poiché puntano la luce verso l’alto.

Sfruttare la luce è un ottimo trucco per guadagnare spazio in verticale e, dunque, non incupire gli ambienti con lampade a sospensione o accessori che tolgono luce, creano zone d’ombra e accentuano la mancanza di altezza, nel caso di mansarde o appartamenti con soffitti bassi.

Pareti e arredamento chiari

Per dare più luce all’appartamento, un ruolo fondamentale lo gioca anche il colore delle pareti. Si consiglia di optare sempre per colori neutri come il bianco, il grigio, il beige, o comunque prediligere nuance chiare, delicate e luminose, perché una parete chiara risulterà molto più luminosa di una dal colore più scuro e meno vivace. Ma attenzione: per il soffitto non c’è possibilità di scelta, dovrà essere sempre e solo tinteggiato di colore bianco.

Lo stesso discorso vale per la scelta dell’arredamento. I colori del mobilio e dei complementi d’arredo dovranno essere luminosi e dalle tonalità pastello, in modo da accentuare la luminosità e ingrandire visivamente gli spazi. L’impressione ottica, infatti, sarà quella di uno spazio molto più ampio e luminoso, impreziosito da accessori come cuscini, cornici, tappeti che richiamino il colore delle pareti.

Spazio agli specchi

Un altro trucco per creare l’effetto di ampliamento degli spazi e accrescere la luminosità è utilizzare gli specchi in casa. Se posizionati ad altezza d’uomo o appesi e mai a terra, gli specchi sono buoni alleati strategici per far sembrare più grande e luminoso uno spazio.

Una buona tecnica è anche quella di dedicare un’intera parete per adibirla a specchio, poiché dilaterà la percezione che si ha della stanza (in camera da letto è molto consigliata) e servirà da riflettore per la luce naturale, ma anche per la luce artificiale accuratamente posizionata nei punti strategici (sopra i comodini, vicino all’armadio).

Lo stesso trucco è valido per il corridoio: se si posiziona uno specchio alla fine, il corridoio apparirà più lungo, ampio e luminoso.

Tende lunghe

Spesso si ha l’errata convinzione che le tende rendano più buio l’ambiente. Ma gli amanti delle tende non dovranno rinunciare a questo complemento d’arredo perché, anche in questo caso, esiste una soluzione che darà il giusto tocco di luminosità.

In primis, bisogna fare attenzione ai materiali delle tende: i tessuti devono essere leggeri e i colori chiari, in modo da favorire l’ingresso della luce del sole. In secundis, le tende devono essere posizionate a tutta altezza, partendo dal soffitto e cadendo sul pavimento: questo trucco permette di sfruttare l’altezza e accentuare il senso di verticalità, e così la stanza sembrerà anche più alta, oltre che ad amplificare gli effetti luminosi.