Comico russo prende in giro Putin in uno spettacolo, è polemica

Comico russo prende in giro Putin in uno spettacolo, è polemica

Milano, 18 nov. (askanews) – Si chiama Maksim Galkin ed è considerato l’attore e comico di punta in Russia, sposato alla cantante più famosa di sempre, Alla Pugacheva (osannata per intenderci come Mina in Italia). In teoria Galkin, bello, molto più giovane della moglie e già con una brillantissima carriera alle spalle, sarebbe un attore allineato, presentatore sulla tv di stato dei più importanti spettacoli.

Ma da quando in un concerto nel cuore della Siberia, a Novosibirsk si è permesso di criticare la propaganda russa, nonchè il presidente Vladimir Putin, qualcosa è cambiato.

Radio Liberty si chiede perché lo faccia. Sono state persino pubblicate delle voci false sulla cancellazione dei sui spettacoli. Qualcuno ammicca al fatto che un attore comico è già salito al potere in Ucraina, e quindi magari anche Galkin avrebbe qualche ambizione. Ma Galkin anche sull’Ucraina non ci è andato leggero. “Ci parlano sempre dell’Ucraina. Ma io non vivo in Ucraina. Cosa mi parli sempre di lei? Parlaci di noi”.

Ma è soprattutto l’ironia su Putin che ha sbalordito molti. Non solo sulla messa alla berlina del presidente che “vola con le gru”, riferendosi al ben noto volo di qualche anno fa del leader del Cremlino in mezzo ai volatili. Bensì altre battute più pesanti:

“È là fuori a conquistare Marte. E ci dice: ‘Sii paziente, stringi le cinture.’ E tutti le stringiamo: alcuni intorno alla vita, altri intorno al collo”, dice Galkin alla folla che ride sguaiatamente. Un quadro strano da vedere in Russia e nessuno se lo sarebbe aspettato.

Galkin in realtà non è la prima volta che si schiera. Già nel caso del giovane attore Pavel Ustinov, condannato a 3 anni e mezzo di carcere per resistenza a pubblico ufficiale – aveva detto la sua su Instagram. Ma l’effetto non era per niente paragonabile. E adesso in molti si chiedono perchè.