Coming Out Day, Elena Bonetti apre alla legge contro l’omofobia

elena-bonetti-chi-e

La neo Ministra delle Pari Opportunità e della Famiglia Elena Bonetti ha scritto un post su Facebook in occasione del Coming Out Day.

La Ministra Bonetti accanto alla comunità LGBT+

E’ proprio in occasione di questa giornata che la Ministra ha parlato in modo implicito della tanto discussa legge contro l’omofobia, voluta e proposta da Monica Cirinnà del Partito Democratico e da Alessandra Maiorino del Movimento Cinque Stelle, supportata apertamente dagli esponenti di Liberi e Uguali e della nuova Italia Viva di Matteo Renzi.

La legge contro l’omofobia decreta l‘illegalità di discriminare qualcuno in base all’orientamento sessuale. Bisogna solo decidere quando votarla.

Il post su Facebook:

Con la Ministra Elena Bonetti, eletta dal nuovo governo Giuseppe Conte, l’Italia torna ad essere una nazione aperta, inclusiva e rispettosa dell’altro. Tutte caratteristiche che la nuova Ministra incarna perfettamente. Le sue battaglie sono completamente diverse da quelle dell’ex ministro leghista Simone Pillon.

E’ sempre la stessa Elena Bonetti ad aver apportato alla stesura della Carta del Coraggio, per chiedere allo Stato di riconoscere le unioni gay e alla Chiesa di rivedere le proprie posizioni perché “tutti abbiamo il diritto di amare e di essere amati”.

Un’altra politica che la Ministra appoggia è quella a favore dei giovani, nello specifico l’istituzione di un salario minimo garantito, di misure fiscali per famiglie con figli, di una pensione di garanzia per giovani, di incentivi per il diritto allo studio e per ridurre l’emigrazione dei giovani, oltre che del servizio civile obbligatorio per un mese. Sul tema dell’immigrazione è sostenitrice dello ius soli e di forme di accoglienza diffusa.