Comites, Vignali: Farnesina impegnata a agevolare al massimo elezioni

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 ago. (askanews) - "A legge vigente e in assenza di una pronuncia difforme del parlamento la tenuta delle elezioni dei Comites è stata confermata per il 2021. La scelta di questa amministrazione, orientata ad agevolare al massimo tutte le complesse operazioni elettorali, è caduta sul 3 dicembre 2021 data a ridosso del termine ultimo previsto proprio per consentire il più ampio margine di tempo per diffondere capillarmente e con ogni mezzo disponibile l'informazione e la consapevolezza dell'importanza di questo evento elettorale, nonché per progettare la sperimentazione del voto in modalità digitale previsto dalla legge". Così Luigi Vignali, direttore generale della Farnesina per gli italiani all'estero, intervenendo in videoconferenza ad una riunione del Cgie nel corso della quale il segretario generale Michele Schiavone ha nuovamente chiesto il rinvio al 2022 delle elezioni dei Comites, fissate dal governo per il 3 dicembre 2021.

"La rete diplomatico-consolare è stata tempestivamente informata della data prestabilita per lo svolgimento delle elezioni e ha iniziato a diramare le necessarie istruzioni relative agli adempimenti preparatori alle elezioni. La Farnesina è quindi costantemente impegnata nel coordinamento della rete diplomatico-consolare attraverso il regolare invio di istruzioni dettagliate, nel monitoraggio e nel supporto tecnico e normativo", ha spiegato ancora Vignali sottolineando come la Farnesina abbia cominciato "con larghissimo anticipo le operazioni propedeutiche alla tenuta delle elezioni proprio per consentire la massima partecipazione al voto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli