Commemorazione della marcia su Roma 2021, Anpi: “L’Italia non ha mai fatto conti col fascismo”

·2 minuto per la lettura
Predappio marcia su Roma
Predappio marcia su Roma

Gli Arditi d’Italia sono pronti a celebrare il 99esimo anniversario della marcia su Roma, avvenuta il 28 ottobre 1922, che segnò la presa di potere di Benito Mussolini e l’inizio del governo fascista nel nostro Paese. A Predappio la commemorazione della marcia su Roma è prevista domenica 31 ottobre 2021 e non si arrestano le polemiche.

Predappio, organizzata la commemorazione della marcia su Roma

A Predappio domenica 31 ottobre è stata fissata la commemorazione della marcia su Roma. Il corteo è stato autorizzato dalla Prefettura di Forlì, ma la decisione non è stata esente dalle polemiche, soprattutto dopo le violente manifestazioni no vax e no green pass organizzate nella Capitale, con l’assalto alla Cgil e le successive mozioni in Parlamento per lo scioglimento dei movimenti fascisti.

Il corteo partirà da piazza Sant’Antonio alle ore 10.30 e raggiungerà il cimitero di San Cassiano, dove si trova la cripta della famiglia Mussolini con le spoglie del Duce.

Oltre ai seguaci che parteciperanno alla commemorazione, sono attesi i pronipoti del Duce, Orsola e Vittoria Mussolini, a cui si aggiungeranno Edda Negri Mussolini e Paola Mussolini. Lo ha reso noto Mirco Santarelli, presidente nazionale degli Arditi d’Italia. Santarelli, inoltre, ha chiesto maggiore presenza delle forze dell’ordine, in accordo con la Questura, per evitare che si verifichino nuovamente episodi simili a quello dello scorso 9 ottobre. “Vogliamo che tutto si svolga senza causare disordini”, ha dichiarato.

Predappio, attesa la commemorazione della marcia su Roma: le parole di Edda Negri Mussolini

Edda Negri Mussolini, che dovrebbe essere presente in occasione della commemorazione, ha tenuto a sottolineare l’importanza di una celebrazione rispettosa delle regole, in cui non deve manifestarsi alcuna forma di violenza.

Infatti, ha tenuto a sottolineare:Mi auguro che non ci siano tensioni e spero che le persone si comportino da intelligenti, ma ultimamente non avviene sempre.

Predappio, attesa la commemorazione della marcia su Roma: proteste dall’Anpi

Vico Zanetti, vicepresidente provinciale Anpi Forlì-Cesena, intervistato da Fanpage.it ha dichiarato: “Se fossi il Prefetto di Forlì avrei dubbi sull’autorizzare quella manifestazione visto che sono gli stessi organizzatori a dire che ci sono problemi di ordine pubblico”. Poi ha commentato: “Il problema è che in Italia non abbiamo mai fatto i conti col fascismo: fanno tutti finta di niente perché c’è una vergogna collettiva, quella di non aver mai affrontato il tema”.

Per Zanetti il corteo atteso a Predappio “può dare problemi all’ordine pubblico”. Quindi ha ricordato: “Le esperienze passate mi fanno presumere che qualcosa possa accadere. Abbiamo assistito purtroppo ad atti di violenza squadrista di matrice fascista. Ci sono partiti che dovrebbero essere sciolti, non ci si dovrebbe porre il problema di farlo: c’è una legge che vieta la ricostituzione del partito fascista e se un partito si richiama al fascismo a mio modesto parere dovrebbe essere sciolto. Molte persone l’antifascismo se lo ricordano il 25 aprile e il 28 ottobre, ma se te lo dimentichi il fascismo, lui torna a ricordartelo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli