Commercianti cinesi taglieggiati a Roma: 4 poliziotti condannati

Nav

Roma, 17 lug. (askanews) - Nel corso delle perquisizioni si portavano via soldi e gioielli. Per questo quattro agenti di polizia romani, all'epoca dei fatti in servizio nella Squadra mobile, sono stati condannati dai giudici della II sezione penale del tribunale capitolino, che ha inflitto condanne comprese tra i 5 anni ed otto mesi e i 3 anni e mezzo.

Le vittime preferite di furti e intimidazioni erano alcuni commercianti cinesi nella zona dell'Esquilino. Nei confronti degi agenti riconosciuti i giudici hanno anche dichiarato estinto il rapporto con la pubblica amministrazione. In particolare i reati per cui sono stati riconosciuti colpevolti sono concussione e falso. Per questa vicenda i quattro poliziotti furono arrestati nel giugno del 2013.