I commercianti di Cremona dovranno pagare una tassa sullo zerbino del negozio

Mentre il Governo ha evitato l'aumento dell'Iva a Cremona i commercianti si sono trovati una voce nuova come tributo: la tassa sullo zerbino del negozio. Così la concessionaria alla riscossione del comune di Cremona, Ica Srl, ha applicato la nuova tassa ai commercianti per l'ingombro dello zerbino che riporta il brand inciso al pari delle vetrofania e delle pubblicità.

I funzionari della concessionaria sono stati convocati per lunedì dall'assessore al Bilancio di Cremona Maurizio Manzi. La vicenda è stata portata alla luce nelle scorse ore da un commerciante. "Nella lista di voci sottoposte a imposta comunale - ha spiegato il commerciante - in funzione del metro quadrato occupato è stato tassato lo zerbino riportante il logo del brand del negozio. Lo zerbino mi costa un totale di 37,95 euro più la sanzione per omessa denuncia dello zerbino che comporta un raddoppio dell'importo".