Commissione Grandi Rischi, lasciano i vertici: "Sentenza ha minato serenità"

Roma, 23 ott. (Adnkronos) - L'ufficio di presidenza della Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi - formato dal presidente, Luciano Maiani, dal presidente emerito, Giuseppe Zamberletti, e dal vicepresidente, Mauro Rosi - ha rassegnato questa mattina le dimissioni al Presidente del Consiglio dei Ministri.

Lo comunica il Dipartimento della Protezione Civile in una nota. Il presidente Majani ritiene ''che la situazione creatasi a seguito della sentenza di ieri sui fatti dell'Aquila sia incompatibile con un sereno ed efficace svolgimento dei compiti della Commissione e con il suo ruolo di alta consulenza nei confronti degli organi dello Stato''.

Il Dipartimento, inoltre, informa che il professor Mauro Dolce ha presentato le sue dimissioni da direttore dell'Ufficio III - Rischio sismico e vulcanico. All'esito dell'iter amministrativo previsto, il professore verra' assegnato ad altro incarico.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno