Commissione Segre, Rojc: mio sì in memoria mio padre deportato

Tor

Roma, 30 ott. (askanews) - "Oggi ho votato la mozione Segre, anche in memoria di mio padre deportato dai nazisti nel 1944 in quanto sloveno. Spero che quello che è accaduto al Senato serva a mettere un argine a un fiume di violenza, ma devo riconoscere con grande rammarico che la destra sembra lavorare per dividere, anche quando ci sarebbero tutti i presupposti per trovare un momento di condivisione sulle basi della convivenza. Sono commossa e grata alla senatrice Segre ma confesso di essere molto preoccupata". Lo ha affermato la senatrice Tatjana Rojc (Pd), dopo il voto alla mozione sull'istituzione di una commissione straordinaria per la lotta a razzismo, antisemitismo e istigazione all'odio, proposta dalla senatrice a vita Liliana Segre come prima firmataria.