Commissione Ue, eletta Ursula von der Leyen: decisivi i voti M5S

Ursula von der Leyen eletta presidente della Commissione Ue (AP Photo/Jean-Francois Badias)

Ursula von der Leyen è stata eletta presidente della Commissione Ue con 383 voti. Solo 9 i voti di scarto, perché i contrari sono stati 327, astenuti in 22 e una sola scheda nulla. Decisivi quindi i 14 voti del M5s.

Decisivi i voti del Movimento 5 Stelle

Dopo la vittoria di von der Leyen, non si fa attendere una nota del M5S: "Siamo stati l'ago della bilancia, abbiamo condizionato in positivo l'agenda della prossima Commissione europea che avrà il salario minimo, la lotta al cambiamenti climatici, la riforma del regolamento di Dublino e nell'attribuzione di maggiori poteri al Parlamento europeo le proprie priorità, tutte battaglie portate avanti dal Movimento 5 Stelle da anni".

"Su queste riforme - prosegue la nota riportata da Ansa - saremo inflessibili, ci aspettiamo da Ursula Von der Leyen una accelerazione nella loro approvazione per dimostrare a tutti i cittadini europei che il cambiamento e' possibile. Il voto di oggi certifica che a Bruxelles non c'e' una maggioranza, sui singoli dossier faremo pesare i nostri voti e le nostre idee per il bene dell'Italia e dei cittadini italiani".

LEGGI ANCHE: Chi è Ursula Von Der Leyen, il nuovo presidente della Commissione Ue

La reazione di Conte

"L'elezione di Ursula von der Leyen a Presidente della Commissione Ue rappresenta un inizio incoraggiante. Ma è solo l'inizio. Apprezziamo le proposte programmatiche della Presidente in direzione di un'Europa finalmente piu' solidale, piu' rispettosa dell'ambiente e piu' sicura rispetto ai traffici illeciti e alla migrazione illegale. Consapevole del suo ruolo come Paese fondatore Ue, l'Italia intende fare la sua parte affinche' l'Europa sappia rinnovarsi e torni a mettere i cittadini al centro del suo futuro". Cosi' il premier Giuseppe Conte.

SFOGLIA LA GALLERY: Chi sono i parlamentari più assenteisti?

Von der Leyen: “Lavoreremo tutti insieme”

"Voglio una commissione che lavori per rafforzare l'Europa ma sono profondamente convinta che tutti faremo meglio se lavoreremo tutti insieme". Cosi' Ursula von der Leyen a chi le chiedeva se accettera' dei commissari euroscettici proposti dai Paesi sovranisti come l'Italia. "Siamo 28 e dobbiamo lavorare tutti insieme e questa e' la bellezza dell'Europa, a volta e' difficile trovare dei compromessi, ma voglio che la commissione sia forte, assertiva e attiva e la sua composizione deve riflettere questo. Sceglieremo i migliori"

SFOGLIA LA GALLERY: Chi sono i parlamentari stakanovisti?