Commozione ai box per l'ultima gara di Valentino Rossi: "Ci hai fatto sognare"

·2 minuto per la lettura
- (Photo: instagram - getty)
- (Photo: instagram - getty)

Commozione ai box, abbracci e lacrime, piloti che salutano la leggenda. Il momento è arrivato: oggi a Valencia Valentino Rossi sale su una MotoGp per l’ultima volta, prima di far calare il sipario su una carriera straordinaria: 26 stagioni, dal 1996 al 2021, nove titoli iridati, 65 pole, 115 vittorie, 235podi, 96 giri veloci.

E il paddock non poteva non omaggiarlo, a partire da quell’enorme murale colorato di giallo sulla pista valenciana dedicato al Dottore. Che prima della sua ultima conferenza stampa ha passato in rassegna, divertito e accompagnato dall’amico Uccio e dal patron della Dorna, Carmelo Ezpeleta, le moto con cui ha conquistato i suoi nove mondiali: dall’Aprilia che guidò al trionfo in 125 nel 1997 fino alla Yamaha del 2009,passando per la prima Honda con cui si laureò campione in 500.

Il campione si è fatto fotografare con la compagna Francesca Sofia Novello indolce attesa, con i piloti dell’Academy, sorride e scherza contutti. “Quelle moto le ho tutte a casa, tranne le Honda - racconta, rivelando di aver chiesto una mano ad Alberto Puig percompletare la collezione - Il modello del 2004 ce l’ho addiritturanella camera da letto e ogni mattina, quando mi sveglio, la vedo.Ma vederle tutte insieme così è commovente, mi fa pensare a tuttala strada fatta. E se pensiamo che dopo l’ultima ci sono statialtri dieci anni... È stato un percorso molto lungo”.

Anche Ronaldo Luis Nazßrio de Lima, o più semplicemente Ronaldo, a Valencia è andato a salutare Valentino Rossi nel suo box. “Sono venuto per salutare una carriera meravigliosa - ha detto l’ex attaccante brasiliano, intercettato da Sky - Valentino è un campione che ci ha fato sognare. Ricordo che ci siamo conosciuti nel ’99 alla Pinetina. Abbiamo condiviso tante passioni, a cominciare da quella per l’Inter”.

Rossi è stato l’ultimo a lasciare il circuito di Valencia, al termine della gara della MotoGP. Il 9 volte campione del mondo ha voluto salutare così, con un giro d’onore in solitaria, i 70mila accorsi al Ricardo Tormo per omaggiare il suo addio al motomondiale. Sugli spalti una marea di bandiere gialle, con il numero 46.
Nel box Yamaha, intanto, le telecamere inquadravano le lacrime di commozione della compagna Francesca Sofia Novello, che a breve gli darà una figlia.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli