Como, Sindacati: fare controlli su tutto il personale sanitario

Lzp

Milano, 20 mar. (askanews) - Cgil FP, Cisl FP e Uil FPL di Como hanno trasmesso formale richiesta di intervento al Prefetto di Como, ad Ats Insubria e al Commissario Straordinario dell'Emergenza COVID -19 poiché, in ragione dell'evolversi della situazione territoriale e in considerazione delle notizie che pervengono da tutte le strutture sanitarie pubbliche e private nonché RSA e dalla Cooperazione Sociale sia "necessario" sottoporre a controllo tramite tampone per la verifica della positività al COVID 19 "tutto il personale sanitario".

La richiesta è motivata dalla comunicazione delle segreterie regionali di CGIL CISL e UIL della funzione pubblica, trasmessa al Presidente della Regione Lombardia del 15.3.2020 e dalla presenza di dati preoccupanti che vedono tra coloro che contraggono il virus nella misura del 9% gli operatori del servizio sanitario pubblico e privato. Le organizzazioni sindacali ritengono che la procedura richiesta sia "fondamentale per garantire il rispetto della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, per questa motivazione la nota è stata trasmessa anche ad Ats Insubria. Ai caso di positività del dipendente, in base al decreto Cura Italia, è previsto il riconoscimento dell'infortunio.