Compleanno di Piero Angela: il 91enne festeggia con un nuovo format

compleanno Piero Angela

Nato il 22 dicembre del 1928 a Torino, Piero Angela mostra fin da giovanissimo una smisurata passione per il giornalismo e il sapere. Inizia lavorare come cronista radiofonico, diventando poi un inviato. Sarà persino conduttore del telegiornale in Rai, azienda nella quale ha conseguito alcuni dei traguardi più importanti della sua lunga carriera. Ha ideato e presentato numerosi programmi di divulgazione, diventando a tutti gli effetti un’icona nel settore documentaristico e un divulgatore dalle capacità straordinarie. Nel 1981 la svolta con “Quark”, che solo 3 anni dopo, per il grande successo riscontrato, gli permetterà di ottenere il suo primo Telegatto. “Quello che cerchiamo di fare è soprattutto non annoiare, perché molte volte le trasmissioni culturali sono una gran noia. Credo invece che si possano spiegare le cose più difficili in modo facile. Forse è più difficile essere facili”, sono state le parole del giornalista e divulgatore scientifico. Per il compleanno di Piero Angela, che domenica 22 dicembre 2019 compie 91 anni, è in arrivo un nuovo format.

Compleanno di Piero Angela: i 91 anni del divulgatore

“Faccio divulgazione scientifica da quasi cinquant’anni. Ogni volta è sorprendente rendersi conto che più escono cose dalla scatola della conoscenza più se ne creano dentro, in continuazione, di nuove”. È forse questo uno degli stimoli più interessanti suggeriti dall’intramontabile Piero Angela.

compleanno Piero Angela

È giornalista, scrittore, conduttore televisivo e radiofonico. Christine e Alberto sono i suoi figli. Il secondo, com’è noto al grande pubblico, ha seguito con passione le orme del padre, diventando archeologo e conducendo programmi Rai di successo come “Ulisse- Il piacere della scoperta”. Da 64 anni ha al suo fianco Margherita Pastore, una ballerina di talento in gioventù, che danzava alla Scala, ma che ha preferito allontanarsi dai palchi più prestigiosi per seguire il marito e la sua carriera, andando con lui a Parigi, dove Angela dovette trasferirsi per lavoro.

Figlio di uno psichiatra antifascista, riconosciuto tra i “Giusti delle nazioni” per aver salvato ebrei dai nazifascisti, in molti ricordano Piero Angela come uno dei volti più famosi della Rai, dove ha condotto il telegiornale negli anni Sessanta. È stato persino uno degli inviati italiani negli Stati Uniti che ha avuto l’onore di raccontare lo sbarco sulla Luna. Con “Quark” ha unito diverse generazioni, spiegando con passione e con massima chiarezza materie complesse come l’astronomia, la fisica e la medicina.

Per festeggiare i suoi 91 anni tornerà con una nuova versione di “SuperQuark+” costruita per RaiPlay. Dieci puntate monografiche da quindici minuti: un format nuovo e moderno realizzato sulla scia del suo storico programma, riprendendone il rigore e la chiarezza.

GUARDA ANCHE - Il grande sogno di Piero Angela