Compra film porno al posto di prestare sorveglianza: arrestato poliziotto

poliziotto compra porno

Un caso davvero bizzarro arriva da Londra dove un poliziotto è stato arrestato per frode e licenziato. Lo sfortunato agente doveva sorvegliare il corpo di un 14enne suicida quando ha avuto la brillante idea di utilizzare l’account della famiglia della vittima per comprare dei porno.

Compra film porno durante il lavoro

Un poliziotto di Londra doveva sorvegliare il corpo di un giovane suicida e invece comprava film porno utilizzando l’account della vittima. Arrestato per frode e licenziato in tronco, l’uomo si era dato allo shopping online durante un turno di lavoro al quanto delicato. Oltre al danno anche la beffa; la vittima, un ragazzo di quattordici anni morto suicida, giaceva sul pavimento di casa mentre un poliziotto, assegnato al caso scaricava film pornografici a pagamento. Inizialmente si era pensato che il ragazzo avesse scaricato e visto i film prima di togliersi la vita, ma c’è voluto poco per capire che l’orario dei download stonava con quello della morte. Forse il poliziotto pensava di ingannare l’attesa ma non ha di certo ingannato i colleghi detective. Mentre aspettava l’arrivo della scientifica per i rilievi, l’uomo ha sfruttato del tempo libero per compare del materiale pornografico attraverso l’account del padre della vittima. Come abbia fatto ad accedere all’account non si sa mentre è stato particolarmente facile risalire a lui durante le indagini. Il padre della vittima ha infatti sporto denuncia appena si è visto recapitare il conto del particolare acquisto. Come riporta anche il Daily Mail, l’accusato ha provato a difendersi anche tentando di falsificare il registro delle presenze. Nulla è servito però per scagionarlo dalle accuse; un tentativo inutile che ha portato ad una condanna di dodici mesi e il licenziamento immediato.