Comunali: Bellanova, 'a Nardò certa sinistra ha pensato a voti e non a idee, basta pantomime' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "In questi anni -scrive ancora l'esponente di Iv- quel Comune e i suoi amministratori hanno creato un filo diretto con quella parte di politici a sinistra che alla forza delle idee ha preferito legittimare la forza dei numeri. Quelli che pur di stravincere nelle ultime competizioni regionali hanno stretto un patto inossidabile con sindaco di Nardó, gran portatore di voti, senza alcun discrimine sulle idee".

"Quella parte di sinistra che a forza di additare avversari da combattere ha scientemente imbarcato pezzi di estrema destra pur di difendere rendite di posizione. Smarrendo irrevocabilmente allo stesso tempo la rotta, i valori, la connessione con il reale, dicendo tutto e il contrario di tutto. E ha praticato la possibilità del tutto. Con una unica priorità: vincere purchessia".

"Apprezzo le prese di posizione di esponenti politici locali del Pd ai quali mi lega un'amicizia umana, ma leggendoli -conclude Bellanova- non posso esimermi dal dire una cosa scomoda. Senza una critica radicale dello stato di fatto, qualsiasi presa di posizione rischia di essere solo una pantomima".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli