**Comunali: da Iv ok a Letta su primarie, 'pronti a correre a Bologna e Napoli'**

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 12 apr. (Adnkronos) – "Le primarie sono la via maestra per Letta? Lo sono anche per noi. Noi siamo pronti a correre a Bologna con Isabella Conti e a Napoli con Gennaro Migliore". Italia Viva raccoglie la sollecitazione del segretario Pd e si dice pronta a partecipare alle primarie di coalizione nei comuni se si faranno. 'Organicamente' nel campo del centrosinistra. "Ci siamo sempre stati…", si osserva da Iv. Ovunque, però, non ci sia un accordo che preveda l'alleanza con i 5 Stelle.

"Renzi la scorsa settimana ha proposto la Conti per Bologna, Boccia ci ha risposto 'faccia le primarie' e noi ci siamo", spiegano da Italia Viva all'Adnkronos. Qui il 'problema' 5 Stelle non c'è, vista l'esigua consistenza dei pentastellati nel capoluogo emiliano. Stesso discorso per Napoli: se ci saranno i gazebo, i renziani schiereranno Migliore. Il diretto interessato al momento non commenta, ma chi ci ha parlato ha raccolto la disponibilità dell'ex-sottosegretario alla Giustizia. Un'ipotesi che passa per l'assenza di Roberto Fico in campo: il presidente della Camera, si ragiona in Iv, potrebbe candidarsi solo se c'è un accordo di tutti sul suo nome. "E De Luca non lo vuole…".

Su Torino, Iv resta in stand by. "Il Pd torinese non vuole l'accordo con i 5 Stelle. Se l'ipotesi viene archiviata anche dal Nazareno, noi ci siamo. Se invece fanno l'accordo con i 5 Stelle, ci mettono fuori". Infine, Roma. Qui i renziani sostengono la candidatura di Carlo Calenda e il quadro, si osserva, potrebbe mutare solo se Nicola Zingaretti dovesse alla fine accettare la candidatura e in quel caso non è detto che il leader di Azione resti in campo. Se invece Zingaretti conferma il no convincerete Calenda a partecipare alle primarie? "No, semmai cerchiamo di convincere il Pd a sostenere Calenda".