**Comunali: Pd al lavoro, tra i dem c'è chi spera ancora in Zingaretti per Roma** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – A Bologna si sta lavorando per chiudere su una candidatura tra i due aspiranti candidati, entrambi del Pd e entrambi assessori: Matteo Lepore e Alberto Aitini di Base Riformista. "Fare le primarie tra due esponenti del Pd sarebbe da evitare…", è la valutazione. E l'impressione è che Lepore sarà il candidato. "E' in gamba, una nuova generazione del Pd". Se poi ci saranno altre candidature, le primarie per i dem restano la strada maestra. Vedi quella di Isabella Conti, sindaco Iv di San Lazzaro, nome rilanciato da Renzi nell'incontro ieri con Enrico Letta.

"Chiunque è disposto ad allargare la coalizione è benvenuto. Le regole del Pd -avverte Francesco Boccia, responsabile Enti Locali della segreteria Letta- sono sempre le stesse: le primarie. I candidati saranno scelti dai territori e il Pd bolognese e regionale ha fatto un ottimo lavoro. Chi ha da fare ulteriori proposte oltre a quelle emerse ed è disposto al confronto politico, può farlo candidandosi".

Quanto a Napoli, la valutazione è che una soluzione potrebbe non essere lontana. I rapporti tra gli alleati sono vivaci, si spiega, "ma lì una coalizione c'è". E una volta chiuso il perimetro "da De Luca ai 5 Stelle" poi si confida si arrivi a chiudere sul candidato. I nomi in ballo sono quelli del presidente della Camera, Roberto Fico, e dell'ex-ministro ed ex-rettore dell'Università Federico II, Gaetano Manfredi.