Comunali, per l’Antimafia sono 18 i candidati “impresentabili”

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 giu. (askanews) - Corruzione, traffico di rifiuti, peculato, abuso d'ufficio. Sono questi alcuni dei reati contestati ai 18 candidati alle prossime elezioni comunali, che la commissione Antimafia qualifica come "impresentabili".

Tra questi spicca il candidato sindaco di Frosinone, Mauro Vicano, per il quale è stato già disposto il giudizio per traffico illecito di rifiuti.

Tra le 19.782 posizioni vagliate da senatori e deputati, si va da Gorizia a Palermo. L'elenco dell'Antimafia si apre con Luigi Maiorano, candidato ad Acri (Cs), a giudizio per concussione. Poi c'è Antonio Comitangelo, a Barletta, accusato di corruzione. L'elenco prosegue con Carmelina Carrozzino, a Belvedere Marittimo (Cs), che deve rispondere del reato di fraudolento trasferimento di valori; Ernesto Garofano, presente in una lista civica a Ciampino, condannato con sentenza definitiva; Patrizia Giannoccoli, a Frosinone, anche lei sotto processo per estorsione; Giuseppe Patrizi, sempre a Frosinone, sotto processo per corruzione; Silvana Romano, a Gorizia; a Mondragone nell'elenco ci sono Patrizia Barbato e Antonio Valenza.

A Palermo i candidati Francesco La Mantia, Salvatore Lentini, Giuseppe Lupo e Giuseppe Milazzo.

A Verona, Luca Bagliani; a Piacenza Olga Marsico; ad Ardea Brunella Pinciaroli; a Taranto Francesco D'Andria.

"Certo, ci saremmo aspettati ben più collaborazione dai partiti che - ha lamentato il presidente dell'Antimafia Nicola Morra - non hanno facilitato queste verifiche, in quanto avrebbero potuto inviare prima gli elenchi dei candidati e darci il tempo utile per fare le verifiche in tempi ragionevoli. Ci siamo dovuti affidare al duro lavoro degli uffici giudiziari, che seppur con organici spesso deficitari sono riusciti ad inviarci i nominativi con non poche difficoltà. Successivamente la Procura Nazionale Antimafia ha fatto un ulteriore lavoro in tempi assai celeri, lasciandoci infine l'onere di approfondire e perfezionare tutte le verifiche per offrire ai cittadini la possibilità di scegliere con consapevolezza".

"Si spera - ha concluso Morra - che per la prossima tornata elettorale i partiti, tutti, forniscano ai cittadini liste senza "impresentabili" facilitandoci il lavoro nei controlli preventivi sui candidati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli