Comune Milano parte civile contro ghisa infedeli, Sala: direi sì

Mch

Milano, 27 lug. (askanews) - Il comune di Milano valuta la possibilità di costituirsi parte civile nel procedimento a carico delle tre componenti del corpo della Polizia Locale arrestate ieri, accusate di aver tolto delle multe in cambio di denaro e regali. Lo ha detto il sindaco di Milano, Beppe Sala, a margine della cerimonia di commemorazione della strage di via Palestro del 1993.

A chi gli chiede se Palazzo Marino è pronto a costituirsi parte civile, Sala ha detto: "Tendenzialmente direi di sì perché è stata gettata un'ombra sulla Polizia Locale". Per il numero uno di Palazzo Marino, l'indagine "deve essere lo stimolo che ci fa cambiare qualcosa in quel sistema. Ho grande rispetto del corpo della Polizia Locale, ma bisogna riflettere se e in che modo riassestare le cose". In ogni caso, ha poi chiosato il sindaco di Milano, il comandante dei ghisa, Marco Ciacci, "ha tutta la mia fiducia. Anche di più".