Comune Milano: risorse per valorizzare distretti urbani commercio

Red-Alp

Milano, 1 ott. (askanews) - Realizzare eventi e manifestazioni che spazino dalla musica all'arte, al food, passando per il restyling dell'arredo urbano sino alla creazione di appuntamenti culturali o campagne di comunicazione volte a promuovere i 13 Distretti urbani del commercio (Duc). Questo l'obbiettivo del provvedimento approvato dalla Giunta comunale di Milano che mette a disposizione 60mila euro a favore di associazioni, fondazioni, comitati e i soggetti che abbiano carattere di rappresentatività all'interno dei Duc al fine di valorizzare il territorio commerciale cittadino e dei singoli quartieri.

"Vogliamo migliorare l'attrattività commerciale di tutta la città, dalla periferia al centro, partendo da progettualità nate dal basso e dalla collaborazione tra cittadini, commercianti, social street e operatori già presenti nei distretti" ha dichiarato l'assessora comunale alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani, spiegando che "siamo convinti che azioni di questo tipo, se pur limitate negli importi potendo contare solo su risorse comunali e non più regionali, costituiscano un valido supporto alla valorizzazione commerciale del territorio". "Gli esempi positivi di Paolo Sarpi, Porta Romana e Isola - ha concluso Tajani - mostrano come gli eventi e le azioni proposte e realizzate dai Duc si siano dimostrate utili per la riqualificazione commerciale e culturale dei quartieri".

A essere finanziati potranno essere progetti riguardanti i nove Duc individuati dal Comune e riconosciuti da Regione Lombardia (Brera, Giambellino, Isola, Navigli, Sarpi, Galleria, XXV Aprile, Buenos Aires e Ticinese), oltre quelli attualmente istituiti dal Comune (Porta Romana, Napo Torriani, Pratocentenaro e Vercelli - De Angeli). Nello specifico il contributo dell'Amministrazione sarà di 20mila euro al massimo per ciascun Duc Risorse che copriranno sino all'80% dei costi sostenuti per le realizzazione dei singoli progetti, per una spesa complessiva da parte del Comune di 60mila euro a copertura di spese sostenute nel periodo da settembre 2019 a gennaio 2020. Le iniziative finanziabili potranno spaziare dalla promozione di percorsi storico-culturali e gastronomici alle azioni per migliorare l'attrattività, al marketing territoriale e all'animazione dei singoli distretti. Possibile finanziare anche la strutturazione di servizi comuni oltre alle azioni di comunicazione volte a promuovere l'intera offerta commerciale del distretto sia verso i consumatori attuali e potenziali sia verso i cittadini.