Comuni: Ricci, 'rivedere responsabilità sindaci anche per avere più donne sindache'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 6 lug (Adnkronos) – "Abbiamo eccellenti sindache oggi nel nostro Paese, ma come ha sottolineato la Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese sono davvero troppo poche le donne, solo il 15% dei sindaci italiani. Esiste un profondo e serio problema di pari opportunità in Italia, ma quando parliamo del ruolo di sindaco c’è sicuramente un problema in più, perché è un lavoro che impegna h24. A maggior ragione poi se i sindaci sono così esposti come lo sono nel nostro Paese". Lo ha detto Matteo Ricci, sindaco di Pesaro e presidente ALI (Autonomie locali italiane), alla presentazione del libro 'Le sindache d’Italia. Viaggio nella storia delle amministratrici italiane'.

"Per questo domani saremo a Roma a manifestare, insieme a tutti i sindaci italiani, per chiedere una riforma a trecentosessanta gradi che dia dignità al ruolo dei sindaci e intervenga sulle loro eccessive responsabilità”, ha aggiunto Ricci.

“I sindaci non chiedono l’immunità, ma serenità e il problema delle tutele si amplifica nel caso di una donna che ricopre il ruolo di primo cittadino. Anche per questo è urgente che la tutela dei sindaci e delle sindache diventi un tema centrale nel dibattito politico e istituzionale e oggetto di cambiamenti normativi da parte del Parlamento italiano”, ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli