Comuni, ripartiti 2,5 mld stanziati per quinquennio

Gci

Roma, 31 gen. (askanews) - Il Viminale ha ripartito i 2,5 miliardi di euro stanziati, per un quinquennio, dalla legge di bilancio 2020 a favore di tutti i comuni. Le risorse assegnate - da 50.000 a 250.000 sulla base delle quote stabilite per sette fasce di popolazione residente - sono destinate all'efficientamento energetico, allo sviluppo territoriale sostenibile, agli interventi per l'adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e all'abbattimento delle barriere architettoniche.

Entro il 31 gennaio il Viminale - che aveva già ripartito le risorse per il 2020 - ha provveduto anche alle assegnazioni per il 2021 - 2024, per agevolare una programmazione pluriennale delle opere da realizzare e ha comunicato a ciascun comune i contributi spettanti per ogni annualità.

Il decreto, con i relativi allegati, è accessibile dal sito internet del Dipartimento per gli affari interni e territoriali alla pagina https://dait.interno.gov.it/finanza-locale.