Comunità San Patrignano: abbassata percezione rischio droghe

Pat

Bologna, 14 ago. (askanews) - "Fare un tiro di coca non è normale", purtroppo in Italia stiamo assistendo ad un "drammatico abbassamento della percezione del rischio rispetto l'uso" di sostanze stupefacenti. L'allarme è del presidente della comunità San Patrignano, Piero Prenna, che ha chiesto "un impegno maggiore" in particolare alle istituzioni "perché si smetta di dare per scontato che la droga faccia parte della nostra società".

"Una 16enne in coma dopo un festino a base di droga e alcol a Pisa. Un'altra ragazza giovanissima che si mette a tirare cocaina come se nulla fosse in metro a Milano. Due episodi che sottolineano ancora una volta il drammatico abbassamento della percezione del rischio rispetto l'uso di una sostanza il cui utilizzo normale non è - ha spiegato Prenna alla vigilia di Ferragoso -. Eppure all'insegna di 'che cosa vuoi che sia un tiro di coca', ci troviamo ancora una volta a sperare che una giovanissima si risvegli quanto prima dal coma dopo aver aggiunto all'alcol un'offerta a cui non poteva dire di no".

(segue)