Con i blackout a Kiev ci si arrangia con candele e torce

featured 1667516
featured 1667516

Kiev, 7 nov. (askanews) – Ukrenergo, compagnia energetica statale ucraina, ha annunciato che l’Ucraina dovrà affrontare ulteriori interruzioni di corrente programmate e non programmate in almeno sette regioni. Tra le città colpite dai blackout programmati c’è Kiev, che dopo le 18 interrompe l’elettricità. Iren e il marito Igor nel loro appartamento a Nord della capitale ucraina si arrangiano con candele e torce da testa.

“Sto cucinando qualcosa che non richiede il frigo. Ho bollito delle verdure, noi amiamo le verdure: patate, carote, cavolo e barbabietole. Le ho bollite e ho fatto una porzione, così non abbiamo bisogno del frigo”, ha spiegato Iren Rozdobudko, scrittrice e artista.

È dal 10 ottobre che il servizio elettrico nazionale è stato fortemente colpito da diversi attacchi russi diretti contro le infrastrutture.

“Il problema principale per noi è la guerra. Possiamo gestire tutto il resto. Ma per noi, Iren è una scrittrice, io sono un fisico e inoltre faccio molte cose legate a internet. Questo è il problema con le interruzioni, è internet”, aggiunge il marito Igor Zhuk, sottolineando che ora non c’è tempo per avere paura, altrimenti bisogna arrendersi.

Il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, in un’intervista televisiva ha detto di non escludere uno scenario di blackout totale nella capitale ucraina. “Stiamo calcolando diversi scenari per resistere ed essere pronti”, ha detto.