Con fondo finanziato da ICS approvati 71 progetti di salvaguardia del patrimonio culturale

Presso la sede dell’Istituto per il Credito Sportivo a Roma sono stati illustrati i risultati ottenuti in termini di investimenti grazie al Fondo per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale. Alla conferenza stampa era presente anche il ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini: “Per la prima volta c’è uno strumento di sostegno al credito di natura bancaria per tutto il settore della cultura con delle somme importanti che hanno sostenuto bellissimi progetti di privati con un forte impatto sociale. E’ l’inizio di un percorso che insieme al Credito Sportivo continueremo a seguire nei prossimi anni”.Il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi, ha espresso la propria soddisfazione:E’ molto importante parlare dei risultati, che sono una prima testimonianza della capacità di utilizzare bene le risorse pubbliche, di valorizzare il patrimonio culturale pubblico e privato e di utilizzare in ogni caso uno strumento che ci è stato messo a disposizione, ovvero questo fondo cultura per la valorizzazione del patrimonio culturale italiano. La nostra è una banca di scopo, lo scopo si consacra quando i numeri riescono a dire che il lavoro ha una sua efficacia. Sette mesi di vita, 71 progetti che stiamo finanziando, oltre 100 milioni di investimenti: è soltanto l’inizio. Per un attimo ci godiamo i risultati pensando ai progetti per il prossimo anno”.A sottolineare quanto conseguito anche Il presidente di Federculture, Andrea Cancellato: “Con questa linea del Fondo per la cultura varata dal Mibact e dall’Istituto per il Credito Sportivo abbiamo finalmente uno strumento innovativo a disposizione di tutta la filiera delle imprese culturali italiane, sia quelle pubbliche che quelle private. La leva è molto importante perché è un moltiplicatore impressionante: un euro di garanzia pubblica mette in moto sei euro di investimento privato, quindi c’è la possibilità di mettere a disposizione grandi risorse per la ripresa culturale del nostro Paese”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli