Con #glialtrisiamoNOI la scuola si apre al territorio, l'esperienza di un Istituto romano a Centocelle

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 apr. (Adnkronos) – La scuola senza mura, che si apre al territorio è l'esperienza che con successo sta vivendo il V Municipio di Roma grazie all'iniziativa di un gruppo di docenti dell'Istituto paritario 'Maria Immacolata', nel quartiere Centocelle ed il sostegno tra gli altri di uno studente dell'ultimo anno, Francesco R. Innocenzi, in prima linea nella promozione di un messaggio '#glialtrisiamoNOI', che declinato nell'implementazione di progetti concreti sul territorio, anche grazie al coinvolgimento dei suoi compagni, è diventato lo slogan dell'iniziativa.

Tante le attività portate avanti dal dicembre 2020, dalla raccolta di libri alla realizzazione di corto-metraggi, dalla promozione di un cineforum al recente bando #DantesiamoNOI, concorso di idee per studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado che trasformerà la storica zona della Capitale, oggi ricordata per la sua odonomastica come 'quartiere della botanica', in una sorta di universo dantesco sentito dai giovani. Brani scelti dagli studenti saranno infatti affissi, dipinti, incisi in luoghi identificati e scelti dai ragazzi "che così creeranno un collegamento virtuale tra il territorio della loro vita e la poesia immortale del Poeta", racconta Francesco, diciottenne ormai alle porte dell'esame di Maturità, all'Adnkronos.

#DantesiamoNOI, che si avvale del patrocinio del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, mira infatti allo studio del Poeta "non solo attraverso gli strumenti di interpretazione critico-letteraria, ma anche indagando gli aspetti sociali, tramite vere e proprie prove sul campo, autentiche verifiche di come e quanto una materia di studio classica possa incidere sulla realtà sociale e soprattutto sull'uomo comune". Con un auspicio: "Vorremmo – auspica lo studente – estendere all'intera area metropolitana di Roma", il bando e anche le altre iniziative, elaborate nell’ambito della disciplina curricolare di educazione civica da un'idea di un docente di Lettere, Lorenzo M. Ciolfi, per animare Centocelle.