Con Google Earth è stato ritrovato un cadavere scomparso 22 anni fa

google earth

Il cadavere di un uomo è stato ritrovato 22 anni dopo la sua scomparsa e per di più in un modo piuttosto insolito: tramite Google Earth. L’uomo era scomparso nel lontano 1997: William Moldt, un uomo americano di 40 anni, era scomparso dalla sua abitazione in Lantana, in Florida, precisamente il 7 novembre 1997. Si trovava con alcuni amici il giorno della sua scomparsa: era aveva trascorso una serata in discoteca ma era andato via alle 23 di sera. Dopo di che, nessuno, dai suoi amici alla sua fidanzata, ha saputo più nulla.

Google Earth, trovato cadavere in Florida

La scoperta è avvenuta tramite Google Earth: lo scorso 28 agosto 2019, la polizia di Palm Beach County aveva ricevuto una più che strana segnalazione, quella di una macchina che era caduta in uno stagno a Moon Bay Circle, non molto distante dalla casa dell’uomo scomparso. E Google Earth a quanto pare continuava a segnalare, rendendo visibile quella stessa vettura, sin dal 2007 -ma nessuno ci aveva prestato attenzione fino ad oggi, più di 10 anni dopo.

Una vicenda che sembra quasi inverosimile: William Moldt era scomparso 22 anni fa dopo che aveva trascorso una serata con i suoi amici. A detta loro, Moldt, che era un tipo abbastanza tranquillo e taciturno, quella sera aveva bevuto parecchio. L’uomo aveva chiamato la sua fidanzata quel 7 novembre 1997, informandola che sarebbe rientrato a breve nella sua abitazione. Cosa che non si è mai verificata. Moldt aveva 40 anni. E’ stato ritrovato in un lago nei pressi della sua abitazione. La scoperta, grazie a Google Earth.