Con Just Eat un Piatto Sospeso per Natale e la Winter Charity Campaign

webinfo@adnkronos.com
·3 minuto per la lettura

Un Piatto Sospeso per Natale e la Winter Charity Campaign: due iniziative solidali a supporto degli enti benefici che sostengono con la propria attività chi si trova in difficoltà. A lanciarle Just Eat, app per ordinare online cibo a domicilio in tutta Italia e nel mondo, e parte di Just Eat Takeaway.com, attiva nel mercato della consegna di cibo a domicilio.

Just Eat rinnova quindi il suo impegno verso chi ne ha più bisogno con l’iniziativa Un Piatto Sospeso per Natale, che prevede la donazione di 1 piatto a domicilio per ogni ordine ricevuto da oltre 40 ristoranti a Milano, Torino, Roma e Napoli, e partecipando alla Winter Charity Campaign, un progetto globale del gruppo Just Eat Takeaway.com che prevede, per sabato 19 dicembre, un’intera giornata in cui verranno donati 50 centesimi per ogni ordine effettuato in tutta Italia e da tutti i 18mila ristoranti partner dell’app, e nel mondo dagli altri Paesi, per raccogliere fino a 1,5 milioni di euro. L’attività celebra anche la Giornata Internazionale della Solidarietà che si tiene ogni 20 dicembre.

Come funziona Un Piatto Sospeso per Natale? Dal 14 al 20 dicembre, per ogni ordine ricevuto dagli oltre 40 ristoranti solidali partner dell’iniziativa, nelle città di Milano, Torino, Roma e Napoli, saranno donati automaticamente altrettanti Piatti Sospesi a domicilio, a famiglie, comunità e case accoglienza di Caritas Ambrosiana, Caritas Diocesana Torino, Caritas di Roma e Caritas di Napoli a partire dalla sera del 20 dicembre e in quelle successive.

Non solo. Per aiutare alcuni nuclei famigliari che ne hanno più bisogno, quest’anno la donazione sarà effettuata anche tramite la creazione di codici digitali prepagati utilizzabili su Just Eat in modo gratuito, con l’obiettivo di raggiungere oltre 250 famiglie nelle città di Milano, Roma e Torino, e consentendo loro di ordinare in modo semplice, diretto e gratuito cibo a domicilio, supportandoli così nel consumo di più pasti.

"In un anno difficile come questo, noi come Just Eat, vogliamo rafforzare il nostro sostegno alle comunità in difficoltà e il nostro impegno in ambito solidale. Come Gruppo leader a livello globale vogliamo fare la differenza e agire in un momento di difficoltà per moltissime famiglie in tutto il mondo contribuendo concretamente e coinvolgendo allo stesso tempo i nostri clienti in una maratona solidale che aiuti anche i tanti enti di beneficenza nel fornire assistenza a coloro che, soprattutto a seguito dell’emergenza sociale che stiamo vivendo, si trovano a vivere ora in situazioni di grande difficoltà. In Italia siamo attivi da 5 anni con Ristorante Solidale e Piatto Sospeso che quest’anno abbiamo deciso di evolvere con un meccanismo automatico che trasformi ogni ordine ricevuto dai ristoranti partner in 4 città in piatti da donare e codici gratuiti per ordinare pranzo e cena a domicilio", spiega Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia.

La Winter Charity Campaign vedrà invece coinvolto tutto il gruppo Just Eat Takeaway.com nella sua più grande iniziativa benefica mai messa in campo finora, e che prevede, sabato 19 dicembre, in occasione della Giornata Mondiale della Solidarietà Umana che si celebra domenica 20 dicembre, la donazione di 50 centesimi per ogni ordine ricevuto, con l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero di clienti possibile e contribuire ad aiutare oltre 10 associazioni di beneficenza in 17 mercati tra quelli in cui opera il gruppo, raccogliendo fino a 1,5 milioni di euro.

In Italia quindi saranno donati 50 centesimi per ogni ordine ricevuto nella giornata di sabato 19 dicembre, coinvolgendo così oltre 18mila ristoranti su tutto il territorio. Il ricavato sarà devoluto a Comunità di Sant’Egidio, come supporto delle sue attività di sostegno alimentare.