Con l’arrivo della data indicata dal governo molte questioni legate al virus verso la risoluzione

Obbligo vaccinale: cosa accadrà dopo il 15 giugno
Obbligo vaccinale: cosa accadrà dopo il 15 giugno

C’è una data spartiacque imminente e ci sono domande che gli italiani in previsione del suo arrivo si fanno: in tema di Covid l’obbligo vaccinale sarà prorogato dopo il 15 giugno? Con l’arrivo della data indicata dal governo molte questioni legate alla pandemia vanno verso la risoluzione ed una è proprio quella dell’obbligo vaccinale.

L’obbligo vaccinale sarà prorogato oppure no?

L’esecutivo guidato da Mario Draghi non ha intenzione di prorogare l’obbligo vaccinale in scadenza il prossimo 15 giugno ma ha stabilito che una categoria dovrà ancora rispettarlo fino al 31 dicembre del 2022: si tratta del personale sanitario. Ma allora per chi decadrà l’obbligo vaccinale a partire dalla mezzanotte del 15 giugno? Per il personale scolastico, per le forze dell’ordine e per gli over 50.

Dopo quello al Green Pass un altro addio

Lo step è importante ed è di fatto quello che segna forse il momento più importante della fine dell’emergenza pandemica in senso lato: dopo l’addio al Green Pass ed alla più parte delle restrizioni anti coronavirus la maggioranza sarebbe d’accordo nell’abbandonare anche l’obbligo vaccinale “per alcune categorie professionali e ultra cinquantenni, che tanto aveva creato scontri e litigi tra le forze politiche”. Il sunto è che per over 50, insegnanti e poliziotti non sarà più obbligatorio vaccinarsi e che dal 15 giugno decadrà anche l’obbligo di mascherine al chiuso, anche se il ministro della Salute Roberto Speranza sarebbe propenso a mantenerlo su tutte le tipologie di trasporto pubblico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli