Con la nuova lista nera di Mosca sanzionato anche il ceo di Netflix

PATRICK T. FALLON / AFP

AGI - In risposta alle sanzioni occidentali, Mosca ha stilato una lista di 61 americani, rappresentanti del governo ma anche amministratori delegati di aziende. Nel mirino è finito il ceo di BlackRock Larry Fink, quello di Delta Airlines che aveva abbandonato il suo accordo di code-sharing con la compagnia di bandiera russa Aeroflot.

Sanzioni anche per United per aver smesso di volare nei cieli russi. Il presidente della Universal Pictures, Peter Cramer, è stato sanzionato per aver sospeso l'uscita di film, prodotti dagli studios statunitensi in Russia.

L'amministratore delegato di Netflix, Reed Hastings, per aver interrotto il servizio per i clienti russi. La ritorsione prevede un 'lista di arresto', che implica il divieto di viaggiare in Russia per un periodo indefinito.

Tra i funzionari entrano nella lista nera la ministra dell'Energia Usa Jennifer Granholm; la secretaria del Tesoro Janet Yellen, e il directore del Consiglio economico della Casa Bianca Brian Deese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli