Con l'ok di Ema e Aif prime vaccinazioni in Italia dal 27 dicembre

·1 minuto per la lettura

AGI - "Se tutte le procedure di verifica sul vaccino Pfizer-BioNtech da parte di Ema e di Aifa saranno completate favorevolmente nelle date previste, l'Italia partirà con le prime vaccinazioni al personale sanitario il 27 dicembre". È quanto si apprende a seguito di una riunione di questa mattina tra il ministro della Salute Roberto Speranza e il Commissario straordinario all'emergenza Domenico Arcuri.

"Il Governo italiano - si ricorda - ha lavorato negli ultimi giorni per favorire una simbolica data comune di avvio delle vaccinazioni nell'Unione Europea". "Dai più anziani in giù, così distribuiremo le dosi". Il commissario Domenico Arcuri, in un'intervista al Corriere della Sera spiega:

"Con il ministro della Salute e il suo staff, con i miei collaboratori, con migliaia di medici e di infermieri, l'esercito, alcune grandi aziende pubbliche italiane, la comunità scientifica e con il sostegno quotidiano del governo, noi siamo pronti. Non perderemo neanche un minuto e non conserveremo una sola dose nei nostri magazzini. Sarebbe intollerabile".

E assicura: "Ci sono gli hub, la dotazione delle celle frigorifere e il sistema di distribuzione è già pronto a partire". Ma Arcuri non è solo il commissario anti-Covid, è anche amministratore delegato di Invitalia e ora anche capofila del rilancio dell'Ilva di Taranto, ciò che gli attira più di una critica perché concentra troppi incarichi.