Conad, richiamato dal mercato un salume in via precauzionale

Salame

Conad ha richiamato dal mercato un salame felino Igp Sapori e Dintorni per rischio salmonella.La nota società, attiva nel campo della grande distribuzione organizzata, lo ha fatto in via precauzionale. C’è il rischio, infatti, che tale alimento contenga al suo interno il batterio della salmonella spp. Il salume di cui stiamo parlando è stato prodotto per Conad Società Cooperativa da Fereoli Gino e Figlio Srl. Di solito i consumatori possono acquistarlo in forme intere da 850 grammi. Il prodotto presenta il numero di lotto 1770520 (codice EAN 2197460). Si consiglia quindi di non consumare il lotto qui descritto. Sarà opportuno riconsegnarlo al punto vendita dove è stato acquistato, per sostituirlo o richiedere il rimborso.

A dicembre 2019, la nota catena di supermercati aveva già risposto il ritiro di un lotto di filetti di alici all’olio di oliva.

Conad, ritirato salame a rischio salmonella

La salmonella è un’infezione abbastanza frequente provocata dall’omonimo batterio. Secondo quanto riportato da Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare) tramite opportuni dati, ogni anno nel mondo si registrano oltre 100 mila casi di salmonellosi, comportanti una spesa pari a tre miliardi di euro ogni anno. La malattia si trasmette in via oro-fecale, ovvero, tramite la contaminazione di cibi da piccolissime parti di feci (umane o animali) contenenti il batterio.

Alimenti contaminati

Da ciò che abbiamo affermato finora se ne deduce che il rischio di infezione da salmonella provenga dal consumo di alimenti contaminati in origine, in cui il germe, grazie a condizioni ambientali a esso favorevoli, ha avuto modo di moltiplicarsi. Secondo i dati epidemiologici, tra gli alimenti in cui più facilmente si annida il batterio della salmonella si ricordano le uova, le carni poco cotte e i latticini.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.