Concessioni demaniali marittime nell'Ue, il libro di Paola Perrone

Ssa

Roma, 19 lug. (askanews) - Il tema delle concessioni demaniali marittime è un tema quanto mai attuale. Dopo la direttiva Bolkestein il legislatore è quasi obbligato a rivedere la materia nella prospettiva di un'apertura alla concorrenza del mercato e, quindi, a togliere quello che viene definito un privilegio a favore delle imprese che gestiscono in concessione il demanio marittimo, ossia le spiagge.

L'avvocato Paola Perrone pubblica il saggio "Concessioni demaniali marittime nella nuova prospettiva all'interno dell'Unione Europea" (Primiceri Editore) e traccia i contorni del quadro costituzionale e del panorama normativo di riferimento nell'Unione Europea, realizzando un vero e proprio manuale per gli addetti ai lavori e non solo.

Avvocato, cassazionista, docente di diritto ed economia, la professionalità a tutto tondo dell'autrice riesce a emergere nell'analisi ben strutturata di quanto accaduto dopo l'approvazione della direttiva Bolkestein. "Il motivo che mi ha spinto ha scrivere questo libro - spiega l'autrice - è quello di dare una visione completa nella materia che ancora oggi risulta molto frammentaria rispetto alle reali problematiche la riguardano. Il volume è infatti strutturato, più che come un saggio giuridico, come un manuale operativo rivolto agli operatori del settore, così che possano guardare con ottimismo al futuro delle concessioni demaniali marittime in loro uso".