Conclusa a Venezia la Japan Week, cultura e affari -5-

Mos

Roma, 5 set. (askanews) - Il presidente e Ceo di Alcantara, Andrea Boragno, vicepresidente della Fondazione Italia Giappone, ha narrato come il modello di business della sua azienda si basi su un forte imprinting emozionale che trae origine dalle radici di italianità: per questo il suo prodotto è molto amato dagli artisti che ne fanno fonte di ispirazione.

Dopo gli interventi di Luisella Pavan Woolfe, rappresentante del Consiglio d'Europa a Venezia e di Vito Borrelli, vice capo dell'Ufficio di Rappresentanza della Commissione europea in Italia, i quali hanno approfondito la tematica dell'accordo di libero scambio Europa - Giappone (Economic Partnership Agreement) e le valenze politiche di questo protocollo, il più grande mai negoziato dall'Ue. "Grazie ad esso - ha detto Borrelli - sono stati cancellati i dazi sul 97% delle merci. Inoltre, l'accordo comprende anche un capitolo sullo sviluppo sostenibile, con impegni giuridicamente vincolanti riferiti agli accordi di Parigi sui cambiamenti climatici."

Un tema ripreso anche da Francesco Confuorti, presidente di Advantage Green, azienda che ha sviluppato una piattaforma incentrata sul concetto di commercio e business sostenibile: i consumatori sono disposti a spendere di più per premiare le aziende virtuose che puntino sulla sostenibilità e sull'etica. Di Invitalia si è fatto portavoce Andrea Tabella, che ha evidenziato gl'interventi sviluppati da questa agenzia del MEF, che funziona da attrattore degli investimenti stranieri in Italia. (Segue)