Concluso il vertice tra il presidente Usa e il suo omologo russo: le prime parole

·1 minuto per la lettura
putin biden
putin biden

È terminato nel tardo pomeriggio l’incontro tenutosi a Ginevra tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il suo omologo russo Vladimir Putin. A conclusione del vertice, il presidente russo ha affermato che si è trattato di un incontro costruttivo: “senza alcuna ostilità”. Nel corso dell’Incontro Usa e Russia hanno inoltre concordato l’avviamento di consultazioni sul futuro del trattato New Start per il disarmo nucleare, trattato firmato dai due paesi a Praga l’8 aprile del 2010.

Terminato l’incontro tra Biden e Putin, per il presidente russo: “Nessuna ostilità”

A margine dell’incontro è intervenuto anche il presidente statunitense Joe Biden, che ha ribadito il clima di distensione con la Russia: Ho detto a Putin che la mia agenda non è contro la Russia, è per gli americani […] I rapporti fra Usa e Russia devono essere stabili e prevedibili”. Vladimir Putin ha poi affermato che Biden molto diverso dal suo predecessore Donald Trump, definendolo uno “statista esperto” e sottolineando di aver parlato con lui per oltre due ore, una cose che non sarebbe possibile con la maggior parte dei politici.

Durante la conferenza stampa successiva all’incontro, Putin ha poi parlato della questione diritti umani facendo riferimento alla prigione americana di Guantanamo: “Guantanamo è ancora aperto, e non corrisponde agli standard internazionali dei diritti umani o alle leggi degli Stati Uniti. Di che diritti umani stiamo parlando? In Europa c’erano prigioni dove si torturava. In Russia stiamo sviluppando il nostro percorso”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli