I concorrenti non hanno affatto gradito la linea comprensiva sulla frase “razzista” e insorgono

·2 minuto per la lettura
Alfonso Signorini al centro delle polemiche
Alfonso Signorini al centro delle polemiche

Al Grande Fratello Vip è polemica rovente contro il conduttore Alfonso Signorini per la difesa di Soleil Sorge: I concorrenti non hanno affatto gradito la linea morbida adottata da Signorini e corroborata dai post di Rosalinda Cannavò sulla frase “razzista”, perciò insorgono e fanno capire chiaramente che la questione è tutt’altro che chiusa.

Alfonso Signorini e la difesa di Soleil: la polemica non cessa a tocca anche lui

L’ultima puntata serale del venerdì non è immune da strascichi dunque, e sono strascichi pesanti che ancora una volta mettono al centro la frase di Soleil Sorge, “urlate come scimmie” e l’atteggiamento del conduttore nei confronti di un’affermazione che specie Aintett e Samy hanno bollato come razzista. E non solo non è piaciuto quello che ha detto Sorge, ma anche quello che “non ha detto o fatto “ Signorini.

La difesa di Soleil da parte di Signorini: la più polemica è Ainett

Il conduttore aveva glissato sulla lettura “razzista” e l’aveva buttata sull’errore formale. Perciò in particolare nei confronti di Ainett, la più decisa a non farla passare liscia a Sorge, aveva detto: “Tu non hai mai sbagliato? Sei una santa?”. Il sunto è che Sorge non ha avuto sanzioni o provvedimenti e che i concorrenti hanno continuato a vedere rosso, stavolta anche con il conduttore. Samy spera addirittura, o dice di sperare, di essere eliminato dal gioco: è in nomination e dirlo non costa nulla. Il clima insomma è tutt’altro che disteso e pare fare il paio (anche) con le necessità strategiche di chiascun concorrente: la Sroge è di fatto “quella da battere” e le sue continue esposizioni per restare mainstream la espongono a sua volta ad attacchi da cui i rivali sperano che esca indebolita.

Chi ci vede una “regia” dietro la difesa di Soleil da parte di Signorini: la polemica infinita

La stessa Jo Squillo ha alluso ad una sorta di “regia” ed ha laconicamente commentato con la Fico: “Avevi ragione tu Raffaella, era programmato così, doveva andare così”. Dal canto suo la principessina Carlotta la mette in ottica di pentimento mancato, quello di Sorge che a suo parere non sarebbe stato abbastanza convincente. Il domino del Gf Vip 6 continua a fare parlare dunque, e al di là delle ragioni o dei torti etici, delle cui asseverazione cui la casa del Gf non è certo sede di elezione, tiene in piedi la trasmissione: va bene così.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli