Concorso Inps 2019: il programma del bando in arrivo

concorso inps in uscita

Nel 2019 si è completato l’iter per il concorso Inps che ha portato all’assunzione da parte dell’Istituto di 967 consulenti di Protezione Sociale. Nonostante ciò, nell’anno 2019 è prevista l’uscita di un nuovo bando di concorso, come confermato dalla Direttrice Generale dell’Ente Gabriella Di Michele.

Concorso Inps 2019: un nuovo bando

L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sta studiando un modo per sostituire parte del personale in uscita attraverso la Quota 100, una delle misure fortemente volute dal Governo e collegata alla Riforma delle Pensioni previste nella Legge di Bilancio del 2019. L’uscita del bando, prevista per il mese di novembre 2019, dovrebbe portare all’assunzione di circa 2000 unità. La firma del contratto è invece prevista nella seconda metà del 2020.

Non essendoci ancora il bando ufficiale è per ora solo possibile ipotizzare i requisiti e le figure richieste, facendo affidamento sulle indiscrezioni e sui precedenti bandi pubblicati dall’Inps. Uno dei requisiti richiesti dovrebbe essere quasi certamente la laurea; tuttavia, ciò non escluderebbe posizioni aperte anche ai diplomati, come già successo per il concorsone in regione Campania nel 2019.

Per quanto riguarda, invece, le figure ricercate è possibile farsi un’idea basandosi sulle posizioni maggiormente in uscita grazie alla Quota 100. L’Istituto sarà obbligato a rimpiazzare personale specializzato come il personale medico, consulenti legali e personale amministrativo, trattandosi di figure di primo piano e necessarie per il corretto funzionamento dell’Ente.

Diversi sono i siti che riportano le medesime informazioni, frutto di indiscrezioni ma anche di notizie rilasciate sui social sia da Luigi di Maio che dalla Direttrice Generale dell’Inps Gabriella Di Michele. Sicuramente l’Istituto si troverà in emergenza nel profilo degli impiegati; per questo motivo si cercheranno soggetti con lauree in ambito economico e gestionale, che dimostrino spiccate abilità informatiche e una buona conoscenza delle lingue straniere (in particolare dell’inglese).

Pubblicazione del bando e modalità di selezione

Il bando del concorso, come già avvenuto per i precedenti concorsi Inps, sarà pubblicato sul sito dell’Istituto nella sezione relativa ai concorsi. Il percorso esatto da seguire è www.inps.it, sezione Avvisi, bandi e fatturazione, concorsi. Altrimenti, è possibile cercare direttamente la parola chiave ‘concorsi’ nella casella di ricerca presente nella home del sito. È opportuno monitorare frequentemente la pagina per poter scaricare il bando ufficiale e inoltre verificare l’eventuale pubblicazione di nuovi avvisi di selezione.

Per quanto attiene, invece, le modalità di selezione dei candidati non sono state rese ancora note le procedure. Molto dipenderà dal numero di domande presentate. Trattandosi di Enti Pubblici, è molto probabile che vengano superate le 10.000 domande di ammissione, come già successo in passato. Questo renderà necessaria una prima fase di scrematura dei candidati attraverso una prova preselettiva (i classici test a risposta multipla). Si tratta di un’ipotesi decisamente verosimile, già utilizzata dall’Istituto per altri concorsi. In questo caso le materie dei quiz saranno soprattutto approntate sulle conoscenze dei candidati in materia di cultura generale.

Questa prima fase sarà seguita poi da due prove scritte e da un colloquio finale. Le materie oggetto di studio e per le quali è richiesta la competenza dei candidati riguardano principalmente l’ambito economico e giuridico, come ad esempio Contabilità, Statistica e Diritto Amministrativo. In fase di colloquio è bene essere preparati anche sulle ultime riforme del sistema pensionistico come le modalità di accesso alla pensione di anzianità, Quota 100 e Reddito di cittadinanza. Non resta che attendere l’uscita del bando ufficiale sul sito dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale per fugare ogni dubbio.