Concorsi pubblici 2019, laurea in Giurisprudenza: bandi e programma

concorsi pubblici giurisprudenza 2019 bandi

Sono ancora aperti alcuni bandi per i concorsi pubblici 2019 dov’è prevista la laurea in giurisprudenza; altri verranno pubblicati nel breve sulla Gazzetta Ufficiale. Per concorrere è bene conoscere con abbondante anticipo quali sono i programmi di ciascuna materia che verrà affrontata durante la prova; la Giurisprudenza è una di quelle.

Concorsi pubblici 2019 laurea Giurisprudenza: i bandi

Il calendario per i laureati in giurisprudenza, prevede molte sessioni attualmente aperte, se ne accenna qualcuna a seguire, tenendo però presente che la laurea in questa disciplina, consente l’accesso anche in altri concorsi dove è richiesto un titolo di laurea generico.
Per ricoprire la posizione di avvocato sono aperti due bandi che si riferiscono a posizioni a tempo indeterminato nei comuni di Fondi e Manduria. In Sardegna, si può partecipare ad un concorso, il cui bando è on line sul sito della Regione, per due posizioni con la qualifica di direttore generale per aziende sanitarie isolane. La ben conosciuta Pegaso, università on line, ha attiva la ricerca per un ricercatore laureato in Giurisprudenza, la sede di lavoro è Napoli.

A Cuneo invece, si concorre per due posti in qualità di istruttore direttivo della Polizia Municipale, in questo caso la laurea specifica è obbligatoria ma ci sono anche altri concorsi pubblici nelle Forze Armate attivi. Una perfetta descrizione di tutti i bandi aperti, divisi per regione, per provincia e per diploma di laurea specifico è presente su molti siti dedicati all’argomento. In tutte le piattaforme che trattano concorsi, è attiva la sezione concorsi in scadenza, nel caso specifico per l’ultimo trimestre 2019, sono previste diverse possibilità.

Concorsi pubblici Giurisprudenza: il programma

Ci sono un elenco di materie estremamente importanti, che prescindendo dal tipo di concorso che si affronta, vanno comunque rinfrescate nei contenuti essenziali. Queste materie sono in genere oggetto di domande specifiche o richiami sia durante i testi che nelle prove orali.
Le più impegnative, le cui nozioni necessitano di continuo ripasso sono: Diritto Civile, Diritto Penale e Diritto Amministrativo. In particolare, queste materie riguardano il concorso per la Magistratura, dove la prova scritta si basa proprio su di loro. Le procedure, sia civile che penale sono consequenziali alla materia cardine, a queste si dovranno poi aggiungere:

  • Diritto Tributario e Costituzionale;
  • Diritto Commerciale e Fallimentare;
  • Diritto del lavoro e della previdenza sociale;
  • Diritto Comunitario;
  • Diritto internazionale pubblico e privato.

A questi si aggiunge da non molti anni, una materia strettamente legata alla tecnologia sempre più avanzata, si tratta di: Elementi di Informatica Giuridica. Per affrontare con tranquillità i concorsi dove il tema dell’informatica e la giurisprudenza sono strettamente legati, è consigliabile, acquisire una buona preparazione in una lingua straniera, preferibilmente l’inglese, visto che tutti i sistemi operativi parlano questa lingua.

Il programma da seguire per la preparazione al Concorso Pubblico con Laurea in Giurisprudenza, va affrontato per gradi, innanzitutto ripercorrendo la via universitaria su testi aggiornati, passare poi ai manuali di approfondimento. Da tener presente che il Diritto Civile, sarà quello che bisognerà di maggior cura nella preparazione, è infatti su questa materia che si basano molti test di carattere generale nei concorsi. Sul web esistono diverse piattaforme di supporto didattico, dedicate a coloro i quali devono perfezionare la preparazione, per affrontare un concorso. Infine, sono attivi alcuni bandi di concorso pubblico per chi non è laureato.